Home Rubriche Stay in... Music Black Sabbath: nuovo video dallo studio di registrazione

Black Sabbath: nuovo video dallo studio di registrazione

1040


Download PDF

Dopo 35 anni i Black Sabbath sono tornati a registrare un nuovo album con il vocalist storico Ozzy Osbourne. I lavori di registrazione sono iniziati il 24 novembre, l’album al momento è stato intitolato semplicemente “13”

In questo nuovo progetto c’è pero da sottolineare, a mio parere, una grave pecca, e riguarda il batterista Bill Ward che purtroppo non sarà dietro le pelli a dettare il ritmo della storica band. Brad Wilk dei Rage against the machine sostituirà lo storico batterista, precisiamo che Brad Wilk è un ottimo batterista, dotato di una grande tecnica e di una forza al quale saprà donare quel tocco duro e pesante che solo Bill Ward ha saputo regalare. Il fatto è che dopo 35 anni vedere i Black Sabbath ritornare in studio con Ozzy senza Bill Ward è come vedere una bella donna senza un cuore, Bill Ward era il motore devastante del sound dei Sabbath.

Fortunatamente dopo le vicissitudini di salute del grande chitarrista Tony Iommi, potremmo presto, precisamente a giugno apprezzare nuovamente i suoi pesanti ed unici riff.

Ozzy in una recente intervista a Rolling Stone.com, ha definito il sound del disco come “satanic blues” beh, he he, vedremo… lo ascolteremo presto 😉

Concludo postandovi un video dei Black Sabbath nello studio di registrazione. Speriamo che non ci deluderanno!!  😉

STAY IN… MUSIC

Print Friendly, PDF & Email
Antonio Villani

Autore Antonio Villani

Nato con la musica da quando ero praticamente in fasce. Ringrazio infinitamente mio padre per quando ogni domenica "caricava" un LP di jazz, rythm and blues, swing, ed il mio orecchio incuriosito ascoltava quelle mille note e ritmi che si intersecavano tra loro. Non posso inoltre non menzionare il mio primo strumento musicale, regalatomi nel 1989, la splendida Yamaha PSS-390, mia vera delizia, al quale con i suoi sample e con il suo spettacolare equalizer mi divertivo spassionatamente a riprodurre un sacco di campionamenti e a mio modo... comporre diverse melodie e divertendomi come un matto a 5,6 anni, rompendo i timpani a mia madre. Beh che dire, la mia vena musicale ha avuto inizio e si è poi maturata verso il genere rock, da sempre la mia essenza, al quale faccio riferimento, con la sua forma base quale il blues-rock fino a poi ramificarsi in tutti i suoi sottogeneri, non solo blues. Ho sempre avuto un grande orecchio ed una passione innata, nell'ascoltare attentamente ogni sfumatura di un brano o di un album e cerco di poter offrire questa mia esperienza modellata su ormai infinite ore di ascolto di infiniti album, fino ad arrivare a forme di massima sperimentazione musicale, con l'obiettivo e la speranza di potervi consigliare qualsiasi disco nella maniera piu professionale possibile.