Dream Theater, ritornano con un’opera rock!

Dream Theater, ritornano con un’opera rock!

2149
Dream theater band progressive rock
Dream theater


Download PDF

Quale miglior ritorno con la nostra rubrica “Stay in… Music” se non proponendovi il grandioso ritorno dei Dream Theater con un doppio album, in pratica un’opera rock divisa in due atti!

Ne è passato un po di tempo e di acqua sotto i ponti… ma il ritorno sulla nostra rubrica musicale non poteva che essere grandioso se non con una grande band di progressive metal, una tra le piu famose su questo pianeta, i Dream Theater!

Il nostro quintetto di Boston ha deciso di tornare a comporre un album intitolandolo, senza girarci troppo intorno,  “The Astonishing“  che letteralmente significa stupefacente. Il tredicesimo album della band sarà suonato integralmente in una serie di concerti in Europa tra cui, segnatevi questa data, il 18 marzo al teatro degli Arcimboldi di Milano.

L’album uscirà ad inizio 2016 e come anticipato sarà strutturato in un’opera rock divisa in due atti, vi pubblico la tracklist intitolata Act I:

  1.  Descent of the NOMACS Nuovo album dei Dream Theater
  2. Dystopian Overture
  3. The Gift of Music
  4. The Answer
  5. A Better Life

Sono cinque tracce, ogni titolo ci farà solo immaginare ciò che ascolteremo e quando arriverà tra le nostre mani l’album, non vedremo l’ora di potervelo recensire!

Vi linko il sito dei Dream Theater,  in cui potrete visionare delle info molto interessanti riguardanti l’album, per accedervi clicca su questo indirizzo

Infine vi linko i tre siti per acquistare i biglietti al concerto del 18 marzo al teatro Arcimboldi di Milano, per accedervi cliccate:

http://www.dreamtheater.net/tour a partire dalle ore 10.00 di mercoledì 4 novembre

livenation.it e ticketone.it a partire dalle ore 10.00 di venerdì 6 novembre

Stay in… Music!!!

alla prossima

Print Friendly, PDF & Email
Antonio Villani

Autore Antonio Villani

Nato con la musica da quando ero praticamente in fasce. Ringrazio infinitamente mio padre per quando ogni domenica "caricava" un LP di jazz, rythm and blues, swing, ed il mio orecchio incuriosito ascoltava quelle mille note e ritmi che si intersecavano tra loro. Non posso inoltre non menzionare il mio primo strumento musicale, regalatomi nel 1989, la splendida Yamaha PSS-390, mia vera delizia, al quale con i suoi sample e con il suo spettacolare equalizer mi divertivo spassionatamente a riprodurre un sacco di campionamenti e a mio modo... comporre diverse melodie e divertendomi come un matto a 5,6 anni, rompendo i timpani a mia madre. Beh che dire, la mia vena musicale ha avuto inizio e si è poi maturata verso il genere rock, da sempre la mia essenza, al quale faccio riferimento, con la sua forma base quale il blues-rock fino a poi ramificarsi in tutti i suoi sottogeneri, non solo blues. Ho sempre avuto un grande orecchio ed una passione innata, nell'ascoltare attentamente ogni sfumatura di un brano o di un album e cerco di poter offrire questa mia esperienza modellata su ormai infinite ore di ascolto di infiniti album, fino ad arrivare a forme di massima sperimentazione musicale, con l'obiettivo e la speranza di potervi consigliare qualsiasi disco nella maniera piu professionale possibile.