Home Territorio La XXVI BMTA a Paestum (SA) dal 31 ottobre a 3 novembre...

La XXVI BMTA a Paestum (SA) dal 31 ottobre a 3 novembre 2024

330
BMTA 2024


Download PDF

16 eventi unici al mondo tutti in una Borsa

Riceviamo e pubblichiamo.

La XXVI edizione della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico si svolgerà a Paestum (SA) presso il Next ex Tabacchificio, l’area archeologica e il Museo Nazionale, la Basilica da giovedì 31 ottobre a domenica 3 novembre 2024.
La BMTA ha quali Enti Promotori la Regione Campania, la Città di Capaccio Paestum e il Parco Archeologico di Paestum e Velia ed è riconosciuta quale best practice di dialogo interculturale dalle organizzazioni governative internazionali della cultura e del turismo dell’ONU, UNESCO e Un Tourism.

Obiettivo dell’iniziativa è valorizzare Parchi e Musei Archeologici, promuovere destinazioni turistico archeologiche, favorire la commercializzazione, contribuire alla destagionalizzazione e incrementare le opportunità economiche e gli effetti occupazionali.

La Borsa è l’unico appuntamento al mondo che consente l’incontro delle Organizzazioni Governative, delle Istituzioni e degli Enti Locali con il business professionale, gli addetti ai lavori, i viaggiatori, gli appassionati, il mondo scolastico e universitario, i media.

La manifestazione, unico appuntamento al mondo del suo genere, è un format di successo testimoniato da 8.500 visitatori, 160 espositori da 18 Paesi esteri, 150 tra conferenze e incontri con 600 tra moderatori e relatori in 6 sale in contemporanea, 30 buyer tra europei e nazionali, 140 operatori dell’offerta, 150 giornalisti.

La BMTA si conferma un rilevante momento di approfondimento e divulgazione di temi inerenti il turismo culturale e la fruizione, gestione e valorizzazione dei beni culturali, un grande contenitore con 16 sezioni: ArcheoExperience, i Laboratori di Archeologia Sperimentale per la divulgazione delle tecniche utilizzate dall’uomo per realizzare i manufatti di uso quotidiano; ArcheoIncoming, spazio per i tour operator nazionali specialisti del turismo archeologico nel Salone Espositivo e al Workshop e presentazione delle destinazioni; ArcheoIncontri per conferenze stampa e presentazioni di progetti culturali e di sviluppo territoriale; ArcheoLavoro, orientamento post diploma e post laurea a cura delle Università; ArcheoStartup, presentazione di neo imprese per l’innovazione nel turismo culturale e nella valorizzazione dei beni culturali; ArcheoVirtual, Workshop e Mostra multimediale incentrati sulle applicazioni digitali e sui progetti di archeologia virtuale in collaborazione con ISPC Istituto di Scienze del Patrimonio Culturale del CNR; Conferenze, in cui Organizzazioni Governative e di Categoria, Istituzioni ed Enti Locali, Associazioni Culturali e Professionali si confrontano su promozione del turismo culturale, valorizzazione, gestione e fruizione del patrimonio; Incontri con i Protagonisti, il grande pubblico con i più noti Divulgatori culturali, Archeologi, Direttori di Musei, Accademici, Giornalisti; International Archaeological Discovery Award ‘Khaled al-Asaad’, il Premio alla scoperta archeologica dell’anno intitolato all’archeologo già Direttore del sito di Palmira; Premio ‘Antonella Fiammenghi’, per la migliore tesi di laurea sul turismo archeologico o sulla BMTA; Premio ‘Paestum Mario Napoli’, a coloro che contribuiscono alla valorizzazione del patrimonio e al dialogo interculturale; Premio ‘Sebastiano Tusa’, alla scoperta archeologica subacquea, alla carriera, alla mostra dalla valenza scientifica internazionale, al progetto più innovativo, al contributo giornalistico in termini di divulgazione; Targa ‘Claudio Mocchegiani Carpano’, alla migliore tesi di laurea sull’archeologia subacquea; Salone Espositivo delle destinazioni turistico – archeologiche su 4.000 mq; Visite guidate gratuite per relatori, giornalisti e visitatori alle aree archeologiche di Paestum e Velia; Workshop tra la domanda europea selezionata dall’ENIT e nazionale dei tour operator specialisti e l’offerta del turismo culturale e archeologico.

Per info: www.bmta.it

Print Friendly, PDF & Email