Home Rubriche Muórze e surze Super grigliata di pesce

Super grigliata di pesce

465
Grigliata di pesce


Download PDF

Ingredienti

8 scampi
4 seppie grandi
250 grammi di pesce spada

4 triglie piccole
4 pomodori
4 cipollotti ramati
150 grammi di zucchine
1 rametto di rosmarino
1 cucchiaio di origano
1 limone
Olio EVO q.b.
Sale q.b.
Pepe q.b.

Procedimento

Con l’arrivo della bella stagione diventa sempre più piacevole fare delle belle grigliate all’aperto. Di solito sono le carni ad essere più usate. Però sono piacevolissime anche le grigliate di pesce, con le giuste attenzioni sono gustosissime.

Innanzitutto, puliamo gli scampi, avendo cura di lasciarli interi, le seppie, che priviamo della sacca di inchiostro, becchi e occhi; evisceriamo le triglie, lasciandole intere; eliminiamo la pelle del pesce spada, lo tagliamo in fette non molto spesse che ammorbidiremo e appiattiremo con il batticarne.

Laviamo i pomodori e i cipollotti. Per i primi usiamo quelli cosiddetti da insalata, vanno bene anche i San Marzano, ovviamente non devono essere maturi, li tagliamo a metà, eliminando i semi.

Laviamo e tagliamo a fette anche le zucchine, nel senso della lunghezza.

Prepariamo un’emulsione con due cucchiai di olio, il succo del limone, gli aghi di rosmarino tritato e l’origano, mescolando fino a che gli ingredienti non saranno perfettamente amalgamati.

Possiamo, adesso, grigliare il pesce, tenendo conto dei diversi tempi di cottura.

Prima le seppie, poi le triglie, il pesce spada e, infine, gli scampi.

Sulla griglia cuociamo anche le verdure, che poi condiremo con un pizzico di sale e pepe macinato al momento. Bagniamo con l’emulsione e serviamo subito, tutto caldo.

Il pesce lo possiamo condire ugualmente con un pizzico di sale e un filo di olio. Sempre meglio non esagerare con i condimenti, per non alterarne il gusto delicato.

Le varianti possono essere diverse, sia per il pesce da grigliare, che per le verdure; come sempre è un fatto di gusto, possiamo usare calamari, orate, salmone, tonno, gamberoni.

L’importante è rispettare i tempi di cottura.

Così come possiamo sbizzarrirci con le verdure di contorno.

Accompagniamo con una Falanghina dei Campi Flegrei.

Buon appetito!

Print Friendly, PDF & Email

Autore Carolina Barra

Carolina Barra, impiegata in pensione, profonda conoscitrice del cibo in tutte le sue declinazioni, adora cimentarsi nei piatti tipici della tradizione e scoprirne i trucchi per poterli tramandare.