Home Territorio ‘La Sirenetta’ a Fortezza Est

‘La Sirenetta’ a Fortezza Est

379
'La Sirenetta'


Download PDF

In scena a Roma dal 2 al 4 maggio

Riceviamo e pubblichiamo.

Dal 2 al 4 maggio, ore 20:30, presso Fortezza Est a Roma, debutta in prima assoluta ‘La Sirenetta. O l’abissale solitudine di un’anima androgina’ nuovo lavoro della compagnia Elliot Teatro che, dopo ‘Elizabeth – Una Fiaba Queer’, torna ad interrogarsi sull’identità di genere attraverso uno spettacolo che intreccia abilmente parola e musica, un live set ambientato tra il fondo di un mare artificiale e la terraferma, in cui il protagonista si confronta con il pubblico, indagandosi.
Schemi televisivi, scaletta da concerto, una struttura monologante, musiche, citazioni e rimandi all’immaginario queer: la Sirenetta è un tracciato di esperienze e testimonianze di numerosi ragazzi androgini, sfavoriti per il fatto che la propria anima non sia inserita nel corpo giusto.

Il protagonista del racconto, Marcel, rivive a tu per tu con il pubblico gli episodi più esaltanti della sua complessa accettazione, narrando attraverso la parola e le sue canzoni preferite, gli incontri che lo hanno maggiormente temprato come uomo e gli scontri che hanno permesso la fioritura del suo universo femminile.

Marcel, la sirenetta, è protagonista di una performance musicale che racconta la sua storia e il suo bruciante desiderio di transizione. Un bisogno che attraversa la sua esperienza di bambino e poi di adolescente difficilmente identificabile, caratterizzata da una vibrante esigenza di libertà. Una fuga che ha però un prezzo: l’accettazione del dolore che sempre è legato ad ogni esperienza umana.

Per curarlo dalle sue perversioni, il dottor Tritone assiste il giovane Marcel, un ragazzo che vive stretto nel suo corpo maschile e che immagina un percorso di transizione che possa sprigionare appieno la sua femminilità. Il medico si rifiuta e Marcel è costretto a consultare la strega del mare.

Le nostre società continuano a basarsi sul dualismo uomo – donna. Una struttura che costituisce una barriera sociale per coloro che – transgender, transessuali, di genere non binario… – desiderano cambiare, mescolare o identificarsi in più espressioni di genere.

Nonostante i generi multipli, i pronomi e i bagni neutri, le denominazioni X e altre manifestazioni di degendering stiano diventando comuni, le categorie giuridiche e sociali dell’emancipazione sono ancora modellate sulla struttura binaria.

In un dialogo tra femminile e maschile, incarnando comodamente il neutro, Marcel affronta i temi dell’identità e dell’accettazione attraverso una forma performativa molto simile a un live show di stand-up comedy musicale.

Il racconto contiene infatti brani e passaggi della cultura musicale pop contemporanea, italiana e internazionale.

Il protagonista vive contemporaneamente un tormento artistico e privato. È un ragazzo che ha scelto di proteggersi con l’arma della solitudine, riversando in un nuovo personaggio la paura della vita così come quella, speculare, della morte. Entrambe le sue parti restano mosse dal medesimo suono, quello che spinge ogni artista a saziare la stessa fame di infinito.

‘La Sirenetta. O l’abissale solitudine di un’anima androgina’
di Leonardo Bianchi e Gian Maria Labanchi

Performer Leonardo Bianchi, Gian Maria Labanchi, Daniel Mantovani
Drammaturgia Leonardo Bianchi
Drammaturgia del suono Gian Maria Labanchi
light designer Erica Galante
Foto locandina Luisa Fabriziani
Grafica Alessandro Bianchi
Comunicazione Giulia Tremolada
co-produzione Elliot Teatro e Fortezza Est

Fortezza Est
via Francesco Laparelli, 62
Roma – Tor Pignattara

Biglietto unico 12,00€
www.fortezzaest.com

Info e prenotazioni:
mail prenotazionifortezzaest@gmail.com
WhatsApp 329-8027943 / 349-4356219

Print Friendly, PDF & Email