Home Rubriche Muórze e surze Penne rigate con crema di patate e funghi porcini

Penne rigate con crema di patate e funghi porcini

310
Penne rigate con crema di patate e funghi porcini


Download PDF

Ingredienti per 4 persone

380 grammi di penne rigate
400 grammi di funghi porcini
1 patata grande
500 ml di brodo di dado di funghi porcini
Mezzo bicchiere di vino bianco
150 grammi di parmigiano grattugiato
1 spicchio d’aglio
Olio EVO q.b.
Sale q.b.
Pepe q.b.

Procedimento

Dopo qualche ricetta della tradizione napoletana torniamo ad una mia sperimentazione. Come ho detto più volte spesso prendo spunto da ricette che leggo o che vedo in televisione, adattandola, rielaborandola al gusto familiare. In questo caso mi sono basata su un connubio di ingredienti che può ritornare anche in altre preparazioni, patate e porcini, appunto, giocando sulla differenza di consistenza, con la patata da rendere cremosa.

Innanzitutto facciamo bollire la patata in acqua fredda in un pizzico di sale, facendola cuocere molto, fino a renderla molto morbida, tanto da poterla schiacciare con una forchetta, dopo averla fatta raffreddare un poco e averla sbucciata.

Mettiamo da parte la cremetta ottenuta e cominciamo a pulire i funghi porcini. Possiamo anche utilizzare quelli surgelati, ma ovviamente se abbiamo quelli freschi è meglio. In una padella antiaderente grande nell’olio EVO facciamo imbiondire uno spicchio d’aglio per poi toglierlo. A questo punto possiamo aggiungere i funghi, regoliamo con un poco di sale. Aspettiamo che comincino leggermente ad appassire per sfumare con il vino bianco; quando si saranno “asciugati” li togliamo dalla padella e li mettiamo da parte. Allunghiamo altro olio EVO e un peperoncino piccante se, come nel mio caso, lo preferiamo al pepe.

Uniamo la patata, un altro pizzico di sale e lasciamo cuocere a fuoco lento, irrorando di tanto in tanto con il brodo di dado di funghi porcini che avremo preparato in precedenza. Quando tutto il brodo si sarà asciugato rimettiamo in padella anche i funghi.

Nel frattempo, in abbondante acqua salata lessiamo la pasta, che scoleremo al dente e che faremo saltare in padella con un poco di liquido di cottura, spolverando anche con una metà del parmigiano grattugiato, in modo che il tutto possa amalgamarsi formando una bella cremina che aderisca alle penne condendole per bene.

Impiattiamo, condendo con il resto del parmigiano.

Possiamo accompagnare con un bel rosso amabile, come un Gragnano.

Buon appetito!

Print Friendly, PDF & Email
Carolina Barra

Autore Carolina Barra

Carolina Barra, impiegata in pensione, profonda conoscitrice del cibo in tutte le sue declinazioni, adora cimentarsi nei piatti tipici della tradizione e scoprirne i trucchi per poterli tramandare.