Home Rubriche Stay in... Music Led Zeppelin, il ritorno in volo del dirigibile!

Led Zeppelin, il ritorno in volo del dirigibile!

888


Download PDF

I Led Zeppelin torneranno in un evento unico mondiale il 17 ottobre nelle sale cinematografiche.
Si, avete letto bene in 37 multisale del circuito UCI Cinemas verrà proiettato, in contemporanea mondiale, il live tenutosi il 10 dicembre 2007 sul palco della O2 Arena di Londra dedicato ad Ahmert Ertegun, fondatore dell’Atlantic Records, dal titolo “The Celebration Day”

Il concerto fu visto da 18.000 fortunati a fronte di una richiesta di ben 20 milioni di biglietti che si potevano acquistare solamente tramite una lotteria. L’atteso evento prevederà una scaletta comprensiva di 16 brani del vasto repertorio della leggendaria band inglese, ve le accenno solamente due, Stairways To Heaven e Whole Lotta Love, vi consiglio vivamente di sbrigarvi a prenotare un posto al cinema e godervi lo spettacolo live dei maestri del blues rock.

Sul palco alla batteria troveremo Jason Bonham, figlio dell’indimenticato batterista John Bonham che riuscirà ottimamente nell’intento di far riecheggiare la timbrica ed il groove inconfondibile del padre.

Il 19 novembre infine uscirà il dvd, blu-ray e disco del concerto. Per consultare gli orari visitare il sito ufficiale.

Le prevendite per partecipare all’evento e assistere alla proiezione sono aperte

Per vedere in quali altri cinema d’Italia sarà proiettato il film, cliccate qui.
Non perdetevelo!

Stay in…. Music!!  😉
Villani Antonio

Print Friendly, PDF & Email

Autore Antonio Villani

Nato con la musica da quando ero praticamente in fasce. Ringrazio infinitamente mio padre per quando ogni domenica "caricava" un LP di jazz, rythm and blues, swing, ed il mio orecchio incuriosito ascoltava quelle mille note e ritmi che si intersecavano tra loro. Non posso inoltre non menzionare il mio primo strumento musicale, regalatomi nel 1989, la splendida Yamaha PSS-390, mia vera delizia, al quale con i suoi sample e con il suo spettacolare equalizer mi divertivo spassionatamente a riprodurre un sacco di campionamenti e a mio modo... comporre diverse melodie e divertendomi come un matto a 5,6 anni, rompendo i timpani a mia madre. Beh che dire, la mia vena musicale ha avuto inizio e si è poi maturata verso il genere rock, da sempre la mia essenza, al quale faccio riferimento, con la sua forma base quale il blues-rock fino a poi ramificarsi in tutti i suoi sottogeneri, non solo blues. Ho sempre avuto un grande orecchio ed una passione innata, nell'ascoltare attentamente ogni sfumatura di un brano o di un album e cerco di poter offrire questa mia esperienza modellata su ormai infinite ore di ascolto di infiniti album, fino ad arrivare a forme di massima sperimentazione musicale, con l'obiettivo e la speranza di potervi consigliare qualsiasi disco nella maniera piu professionale possibile.