Home Rubriche La Finestra Secreta Lilio-metria… ed incognite emersioni

Lilio-metria… ed incognite emersioni

578
Lilio-metria... ed incognite emersioni di Vincenzo Cacace


Download PDF

Olio su cartoncino, cm.50×35

Stupefatto, il Gran Re… il Saggio… il Sapiente… il Giusto nell’applicar la Legge… il Liberale… il Tollerante verso i popoli, le diverse culture e religioni, tanto da costruire un Tempio aperto all’Invocazione Celeste di tutta l’Umanità… sì, era stupefatto per quell’ennesima conoscenza che gli offriva l’Altissimo, ispirandolo in una forma d’Illuminazione Iperuranica…

Tante altre volte li aveva notati, cavalcando con il suo scalpitante destriero, che si innervosiva, friniva e sbuffava, irrorando di bava schiumosa il “morso”, ogni volta che, con i suoi zoccoli, affondava i garretti nella sabbia smossa dall’ultimo sibilante “ghibli”… spesso aveva pensato di fermarsi a raccogliere qualcuno di quei piccoli “gigli” del deserto, anche solo per rendere omaggio all’Altissimo per il dono fatto a quella sabbiosa desolazione che circondava il suo regno… era forse un “segno”… un “contrappunto”, che incoraggiava ad estenderne i confini, per dare più spazio ad un popolo… ad una nazione tanto vessata nella sua esistenza…

Alla piccola oasi, a metà strada tra Gerusalemme e Saba, smontò da cavallo per farlo abbeverare e concedere a se stesso un po’ di riposo. Disteso sotto i palmizi rigirò tra le dita il piccolo giglio… ne studiò la sua struttura delicata e, per conoscere alla base come nascevano i sui petali, li tagliò all’altezza del rizoma e… appunto… stupefatto… vide il disegno, lo schema perfetto della Stella a cinque punte… alzò gli occhi al Cielo mentre decideva, dentro in sé, di farne il suo sigillo… e capire la scienza nascosta in quella geometria…

Il Giglio era appunto il sacro fiore che contrassegnava la sua davidica dinastia… ora Salomone sapeva che seguendo quella Conoscenza poteva dare al suo popolo tutti quei granelli della sabbia arida del deserto e trasmutarli in semi rigogliosi in una terra fertile… così fece dei gigli i capitelli delle colonne di sostegno al suo Tempio… ad indicare la forza che quella fragile “in-fiore-scenza” poteva ispirare ed infondere… nella ricerca purissima dell’Uomo Futuro.

L’Amore per il Creato, del quale si è piccoli granelli… molecole infinitesimali, aiuta a comprendere le più Arcane Scienze, le Geometrie Sacre… a trovare auree risposte, quelle che risvegliano la Coscienza, mentre… le chiedono che Essa si ponga a guida del nostro Libero Arbitrio, impedendone la discesa nella “brutezza”.

Tutto ciò che si fa, spodestando l’Ego, può trovare posto nell’intelletto dell’uomo che si identifica in quel “glifo” che tutti, monarchi, nobili o popolani, hanno cercato di avocare a sé… negli stemmi o in mano ai santi.

Il “Giglio” è per colui che, come il saggissimo monarca, si autodetermina a seguire un cammino nell’aridità del mondo come un… cercatore della perduta Purezza… “gigliata”… un Messia del Sé… perché, di quel progetto realmente umanizzante inscritto nel simbolo stellare alla base del giglio, segue la Natura esemplificativa.

Nessun vero costruttore di spazi, strutture, “meccanismi” di pensiero in cui fare vivere ed esprimere la dimensione alta dell’umanità, nel fare l’inventario degli strumenti di calcolo, di peso o di misura a sua disposizione, potrà, dunque, escludere da essi il Cuore… il centro pulsante che, per quanto indurito, pietrificato, desertificato dai dolori e dalle delusioni dell’esistenza, non potrà impedire al piccolo giglio di mettere le sue radici e fiorire in lui ed essere, per se stesso e per il proprio spazio operativo… il Sigillo dell’Avvenire.

Print Friendly, PDF & Email

Autore Vincenzo Cacace

Vincenzo Cacace, diplomato all'Istituto d'Arte di Torre del Greco (NA) e all'Accademia di Belle Arti di Napoli, è stato allievo di Bresciani, Brancaccio, Barisani, ricevendo giudizi positivi ed apprezzamenti anche dal Maestro Aligi Sassu. Partecipa alla vita artistica italiana dal 1964, esponendo in innumerevoli mostre e collettive in Italia e all'estero, insieme a Giorgio de Chirico, Renato Guttuso, Ugo Attardi, e vincendo numerosi premi nazionali ed internazionali. Da segnalare esposizioni di libellule LTD San Matteo - California (USA), cinquanta artisti Surrealisti e Visionari, Anges Exquis - Etre Ange Etrange - Surrealism magic realist in Francia, Germania e Italia.