Home Rubriche Muórze e surze Quadrotti di sfoglia con crema al limone

Quadrotti di sfoglia con crema al limone

316
Quadrotti di sfoglia con crema al limone


Download PDF

Ingredienti

2 rotoli di pasta sfoglia rettangolare
5 uova
120 grammi di farina
150 grammi di zucchero
La buccia di un limone grande grattugiato
Mezzo litro di latte intero
Zucchero a velo quanto basta

Procedimento

Si tratta di una ricetta molto stuzzicante, un dolce gustoso e leggero, una mia personalissima variante di quelli che una volta, in napoletano si chiamavano ‘e sporcamusso, ovvero sporca labbra. Se il risultato è quello voluto, infatti, i nostri dolci ci sporcheranno le labbra, sia per lo zucchero a velo, sia per la crema al limone, che dovrebbe avere la giusta consistenza.

Per iniziare, sovrapponiamo i due rotoli di pasta sfoglia e con una rotella dentellata, tracciando delle linee orizzontali e verticali, formiamo dei quadrati.

La procedura della pasta sfoglia è molto lunga e laboriosa, per cui preferisco comprarla già pronta, ce ne sono di ottime in commercio. Del resto, molte pasticcerie la acquistano già fatta, naturalmente quelle di eccellenza optano per quella artigianale.

Stacchiamo i rotoli e li mettiamo in una teglia coperta di carta da forno. A parte avremo preso il tuorlo di un uovo unendo un paio di cucchiaini di latte, che useremo per spennellare la nostra pasta sfoglia. Poi mettiamo tutto in forno preriscaldato a 180 gradi per 15 o 20 minuti, dipende anche dal tipo di forno, quindi è consigliabile controllare la cottura costantemente.

Nel frattempo, prepariamo la crema pasticciera al limone. Usiamo i tuorli delle quattro uova residue che mettiamo in una ciotola con i 150 grammi di zucchero. Amalgamiamo il tutto con una frusta. In un’altra pentola, quella in cui prepareremo la crema, cominciamo a scaldare il mezzo litro di latte. Nella ciotola precedente aggiungiamo la farina setacciata, per evitare grumi, la buccia del limone grattugiata, amalgamando nuovamente con la frusta. Sempre mescolando con la frusta uniamo il latte, che intanto sì sarà riscaldato. Quando avremo ottenuto un bel composto fluido ed omogeneo, mettiamo tutto nella pentola dove avevamo intiepidito il latte e facciamo cuocere la crema.

Quando si sarà raffreddato tutto farciamo i nostri quadrotti con la crema pasticciera al limone, adagiamo su di un piatto di portata e spolverizziamo di zucchero a velo.

Si possono mangiare sia caldi, appena sfornati, che freddi, naturalmente dipende dalla stagione.

Mi piace accompagnarli con del buon limoncello o della crema di limoncello fatti da me.

Buon appetito!

Print Friendly, PDF & Email
Carolina Barra

Autore Carolina Barra

Carolina Barra, impiegata in pensione, profonda conoscitrice del cibo in tutte le sue declinazioni, adora cimentarsi nei piatti tipici della tradizione e scoprirne i trucchi per poterli tramandare.