Home Rubriche La Finestra Secreta Dittico cefalico

Dittico cefalico

260
Dittico cefalico - Vincenzo Cacace


Download PDF

Doppio olio su tela, misura totale cm.100×70

Quando… dopo aver invaso lo spazio angusto di una tela col sentimento ardente del Fare, ogni cosa dipinta, ogni geometria e tono di colore si fa ghirlanda o corona;

… e si sente dentro il desiderio di continuare oltre il “quando” a dipingere immagini di costruzioni sgravate dal peso delle pietre, legate dal cemento… architetture liberate dalla forza d’attrazione in cui si dipana seguendo un filo connettivo… ogni comunicazione, ogni dialogo o momento di vita, di relazioni umane e di progetti ideali disegnati, spesso abbandonati, gettati come carta straccia nel cestino delle illusioni e poi ripresi in un moto di rivalsa, perché ogni goccia di sudore è senso distillato, secreto, della Speranza alla quale ognuno si deve aggrappare per Essere, per Esistere, oltre la mera ragione del sopravvivere, senza aver provato almeno a vivere.

Quando… non basta essere semplicemente un corpo nel pianeta dei viventi e… più, nemmeno appaga quella Materia che alletta suadente l’umana Vanità… allora come il rivoltare della clessidra si capovolge il senso Animico… e il Tempo stesso concede pietoso ancora un po’ di fiato!

Nel guizzo vitale, trascendente, ora il nostro costruttore di visioni, cerca di agganciarsi ad un lembo calato col suo Dono dalla Spiritualità e… richiede quindi, continuità alla propria espressione… spazio… un pezzo di Cielo in più… in questo caso, un rettangolo di tela da dipingere per imprimervi ed allogare in essa un altro pezzo di quel mondo, sì parallelo e immateriale, ma… realizzazione eidetica seppur ridotta di un Amore che non si spegne e sogna… spiega la Logica… certo sognare è come avere solo aria tra le mani, ma… la Ragione ribatte che… senza Aria non si vive.

Print Friendly, PDF & Email
Vincenzo Cacace

Autore Vincenzo Cacace

Vincenzo Cacace, diplomato all'Istituto d'Arte di Torre del Greco (NA) e all'Accademia di Belle Arti di Napoli, è stato allievo di Bresciani, Brancaccio, Barisani, ricevendo giudizi positivi ed apprezzamenti anche dal Maestro Aligi Sassu. Partecipa alla vita artistica italiana dal 1964, esponendo in innumerevoli mostre e collettive in Italia e all'estero, insieme a Giorgio De Chirico, Renato Guttuso, Ugo Attardi, e vincendo numerosi premi nazionali ed internazionali. Da segnalare esposizioni di libellule LTD San Matteo - California (USA), cinquanta artisti Surrealisti e Visionari, Anges Exquis - Etre Ange Etrange - Surrealism magic realist in Francia, Germania e Italia.