Home Territorio Estero Yemen: Houthi sequestra cisterne di gas provocando una crisi

Yemen: Houthi sequestra cisterne di gas provocando una crisi

510
cisterne houthi gas yemen


Download PDF

La milizia ha sequestrato 13 autocisterne cariche di gas agli ingressi di Sana’a a scopo di estorsione

La milizia Houthi, sostenuta dall’Iran, ha sequestrato 13 autocisterne cariche di gas agli ingressi della capitale yemenita, Sana’a, che è sotto il suo controllo, e ne ha impedito lo scarico per la vendita al dettaglio.

L’agenzia di stampa yemenita “Khabar” ha citato fonti locali secondo cui le milizie Houthi hanno sequestrato i mezzi carichi di gas a scopo di estorsione e dopo che il valore della bombola da 20 litri è salito a circa 15.000 riyal yemeniti.

Le fonti hanno confermato che i leader delle milizie acquistano costantemente derivati ​​nazionali di gas e petrolio per rivenderli al mercato nero a prezzi raddoppiati.

Dall’inizio della guerra scatenata dalla milizia Houthi in Yemen alla fine del 2014, decine dei suoi leader si sono specializzati nel commercio di gas e carburante nel mercato nero, approfittando del fatto che Sana’a è precipitata in una grave crisi a causa della mancanza di gas.

Print Friendly, PDF & Email

Autore Redazione Arabia Felix

Arabia Felix raccoglie le notizie di rilievo e di carattere politico e istituzionale e di sicurezza provenienti dal mondo arabo e dal Medio Oriente in generale, partendo dal Marocco arrivando ai Paesi del Golfo, con particolare riferimento alla regione della penisola arabica, che una volta veniva chiamata dai romani Arabia Felix e che oggi, invece, è teatro di guerra. La fonte delle notizie sono i media locali in lingua araba per dire quello che i media italiani non dicono.