Home Rubriche Muórze e surze Liquore allo cherry

Liquore allo cherry

477
Cherry


Download PDF

Ingredienti

2 kg amarene intere non denocciolate
1.500 gr zucchero
1 litro alcol
1 bicchiere da vino di acqua

Procedimento

Oggi vi propongo una ricetta facilissima e gustosissima, un liquore fatto in casa con cui stupirete amici e parenti. Ci vuole un po’ di tempo per realizzarlo, ma il risultato è assolutamente eccezionale e corposo. Preparatelo e mi darete ragione.

Un carissimo amico, che ha delle piante di amarene, me ne regala sempre molte e mi ha suggerito questa ricetta.

L’unica vera precauzione è di utilizzare un recipiente di vetro, ben chiuso ermeticamente, in modo che l’alcol non evapori.

Sciacquate con cura le amarene, privatele del picciolo, che metterete da parte, ed inseritele in un contenitore di vetro con l’alcol, lo zucchero e l’acqua.

Lasciatele in pieno sole per 40 giorni, agitando ogni tanto. Io cerco di farlo una volta al giorno, ma se passa un po’ più di tempo non è un problema. Trascorso il periodo indicato, travasate e filtrate lo cherry.

Disponete le amarene in un recipiente di vetro, sempre a chiusura ermetica, e conservatele in un ambiente al buio. Dureranno così anche anni. Saranno ottime da mangiare da sole, da utilizzare per guarire dolci e gelati alla frutta o alla crema insieme, appunto, ad un po’ di cherry.

I piccioli, lavati ed essiccati al sole, saranno ottimi per preparare tisane drenanti e diuretiche e decotti contro la tosse.

Lo cherry va servito o a temperatura ambiente o conservato in freezer. Dipende, come sempre, dalle preferenze.

Buona degustazione!

Print Friendly, PDF & Email

Autore Carolina Barra

Carolina Barra, impiegata in pensione, profonda conoscitrice del cibo in tutte le sue declinazioni, adora cimentarsi nei piatti tipici della tradizione e scoprirne i trucchi per poterli tramandare.