Home Rubriche Assaggi Polpetta avvelenata

Polpetta avvelenata

4256


Download PDF

polpetta avvelenata

“Il bilancio, il suo pareggio sono la legittima preoccupazione di ogni prudente amministratore, ma sino a quando vi sia un solo scolaro entro la nostra cerchia amministrativa, il quale non possa ricevere istruzione ed educazione civile, in ambiente sano ed adatto, le considerazioni del bilancio finanziario devono cedere il passo alle imperative esigenze del bilancio morale ed intellettuale”.

Parole pronunciate da Ernesto Nathan nel suo discorso programmatico del 2 dicembre 1907 quando si insediò a Sindaco di Roma; parole espresse per rappresentare la necessità dello sviluppo della conoscenza e soprattutto dell’apprendere come fattore di miglioramento del senso civico.

Collegandoci a ciò che è attuale possiamo mai permettere che le Politiche Sociali siano scorporate dalle garanzie della Costituzione e siano sottoposte a regolamentazioni periferiche o regionali assoggettate ed in second’ordine a leggi che prevedono il pareggio di bilancio?

Non è che forse così che si smantella quello che faticosamente si costruito? Non è forse così che si restringe il valore politico e sociale del portato delle politiche sociali?

Possiamo ancora subire la clamorosa differenza che esiste tra gli slogan dichiarati ed utili per generare consenso ed il contenuto degli articolati di legge che nessuno mai legge?

Print Friendly, PDF & Email

Autore Alfredo Marinelli

Alfredo Marinelli è Professore di Oncologia presso l’Università Federico II di Napoli, nonché docente e componente del board scientifico dell’Istituto di Psicologia Umanistica Esistenziale “Luigi De Marchi” di Roma. Oltre che di pubblicazioni scientifiche è coautore di testi universitari per Mcgrow Hill et al. È componente del Grande Oriente d’Italia – Massoneria Universale. Profilo ed attività presenti su www.Linkedin.com