Home Rubriche Assaggi L’Uovo del Serpente

L’Uovo del Serpente

2205


Download PDF

uovo-del-serpente

“Prima di tutto vennero a prendere gli zingari,
e fui contento,
perché rubacchiavano.

Poi vennero a prendere gli ebrei,
e stetti zitto,
perché mi stavano antipatici.

Poi vennero a prendere gli omosessuali,
e fui sollevato,
perché mi erano fastidiosi.

Poi vennero a prendere i comunisti,
e io non dissi niente,
perché non ero comunista.

Un giorno vennero a prendere me,
e non c’era rimasto nessuno a protestare”.

Andando ben oltre il rispetto per gli animali, spesso gli stessi sono utili nella loro simbologia. E per tale ragione ne ripropongo un simbolo. È quello dell’uovo del serpente. Quest’uovo si caratterizza per un guscio traslucido. Nel terzo millennio l’uovo è stato di nuovo deposto. Questa volta però non è certo cosa si celi dietro la membrana traslucida del suo guscio…

La “Serpe” al suo interno potrebbe essersi evoluta. Potrebbe aver sviluppato più raffinati meccanismi adattativi e di sopravvivenza. Quella “Serpe” potrebbe anche non mostrarsi aggressiva, bensì docile e suadente.

Ma il peggior male è la mescolanza del male con il bene.

Print Friendly, PDF & Email
Alfredo Marinelli

Autore Alfredo Marinelli

Alfredo Marinelli è Professore di Oncologia presso l’Università Federico II di Napoli, nonché docente e componente del board scientifico dell’Istituto di Psicologia Umanistica Esistenziale “Luigi De Marchi” di Roma. Oltre che di pubblicazioni scientifiche è coautore di testi universitari per Mcgrow Hill et al. È componente del Grande Oriente d’Italia – Massoneria Universale. Profilo ed attività presenti su www.Linkedin.com