Home Rubriche Menorah L’amore è la Cura

L’amore è la Cura

273
Amore massonico


Download PDF

Per chi sa di essere solo il riflesso di qualcosa di superiore, ed il risultato di un progetto cosmico da condurre a termine.
Franco Battiato dal libro ‘Io che sono?’ di Daniele Bossari

In Massoneria si può parlare di “Amore”?

Si deve parlare di Amore. La Massoneria è Amore. Un Amore puro, ultraterreno, universale, che si manifesta sotto una forma di energia capace di condurre il Fratello verso la sua parte spirituale, che, per sua natura, si trova “oltre” l’esistenza terrena.

Ogni anima possiede la Conoscenza che viene donata all’uomo illuminato, capace di superare lo spazio, la luce e le correnti gravitazionali; andando al di là del concetto di Tempo, rendendolo immortale.

L’Amore in Massoneria si esprime e si sprigiona sotto forma di Fratellanza cioè in quell’amore ideale a cui fa riferimento Pedro Salinas y Serrano

Un amore intenso, caritatevole, dotato di forza prodigiosa che anima il mondo.

Il Massone, appartenendo ad un Ordine Iniziatico, deve raggiungere il legame intenso, profondo, reale e reciproco chiamato Amore o Vera Fratellanza, che ne è il fondamento primario.

Nella nostra Istituzione non potremmo definirci “una Comunione di Fratelli” se non fossimo uniti da quel sentimento profondo ed autentico che risulta più vincolante e saldante di quanto si ritrovi nell’ambiente profano e che il Massone deve attuare quotidianamente dal momento in cui è stato iniziato: è saper imparare ad amare, intensamente e reciprocamente, essere altruista e tollerante.

L’unione fraterna dei Massoni sparsi nel mondo, senza distinzione di ceto, razza e religione, sono espressi simbolicamente dal fregio con il cordone che orna le quattro pareti del tempio, estendendosi da nord ad est, con i suoi nodi d’amore, di colore rosso, nella misura di sette, di cui tre a settentrione, tre a meridione e uno ad oriente.

I nodi ad otto rappresentano simbolicamente anche il legame del creatore con il creato, la mediazione tra Dio e l’uomo e la natura e, quindi, il collegamento tra l’essere umano ed il Grande Architetto dell’Universo.

Il Massone, oltre a praticare la giustizia e ad aiutare i bisognosi, promuove l’Amore per il prossimo, che, insieme alla comunione di Fratelli e all’evoluzione interiore, fa parte della triade del concetto iniziatico di Fratellanza.

Ma esattamente cos’è? Si tratta di quella forza che ci permette di andare oltre noi stessi, i nostri limiti e i nostri errori, incalzando e tallonando sempre la felicità dell’altro. È quell’energia positiva che viene regalata da chi la possiede e che non ha paura di condividerla con gli altri.

È quella chimica capace di seguire la legge di attrazione che sostiene che su qualsiasi cosa focalizzi la tua attenzione viene attirata nella tua vita e si manifesta nel mondo fisico e chimico.

L’Amore inteso come energia che ognuno di noi ha, come carica positiva, quella cappa di campo elettromagnetico prodotta dalle emozioni che è sempre intorno a noi, che si sposta con noi, facendone parte.

Ogni volta che trasmettiamo, riceviamo e diamo Amore, attraverso il nostro agire o il nostro pensare, non facciamo altro che accrescere la positività e la forza della nostra anima.

In Massoneria si raggiunge con l’amore fraterno: la Fratellanza, quel sentimento reciproco di amicizia e di affetto, quel legame che ci unisce tutti, quell’amore è la malta capace di costruire “pietra per pietra” il mondo, perfezionando sé e gli altri, nella conoscenza dell’io e dell’universo.

I principi massonici sono l’Amore, il Soccorso e la Verità. Il primo è appunto l’Amore fraterno, totalmente disinteressato, il cemento che tiene insieme l’edificio sociale di questo mondo, senza il quale la vita sarebbe un’esistenza spietata e crudele. È questo spirito gentile di Fratellanza, dato dal tocco cortese della mano e dalla parola comprensiva, che produce un raccolto di buone azioni e nobili pensieri e spinge verso l’alto le aspirazioni dell’umanità.

La Fratellanza come pietra di fondazione e di volta, cemento e gloria, come energia che si trasferisce da chi ne ha di più a chi ne ha di meno, affinché anche l’ultimo dei membri dell’Istituzione sia “in possesso dell’Arte” e possa continuare il cammino intrapreso senza dipendere più da nessuno, da uomo “libero”, quindi, e perciò “uguale” ai suoi fratelli e al Grande Architetto dell’Universo.

L’uomo illuminato, l’uomo pieno di Amore, attraverso un duro lavoro interiore anela al ricongiungimento con la sua parte spirituale. L’uno da cui deriva.

Volendo riportare le parole dello scienziato Katsanevas, si può dire che non esiste ragionamento senza affetto, senza amore, e se le scienze matematiche sono la struttura statica di un ragionamento

L’affetto e l’amore rappresentano quella parte che ci permette di muoverci tra diversi livelli e arrivare alla verità.

Ed è alla verità che il Massone aspira.

Ogni mondo ha vari stadi, attitudini, modi, varie combinazioni di materia. Ma vi è Un’unica Legge, e l’Amore, li governa tutti.
Giordano Bruno

L’Amore è la cura.

Print Friendly, PDF & Email

Autore Rosmunda Cristiano

Mi chiamo Rosmunda. Vivo la Vita con Passione. Ho un difetto: sono un Libero Pensatore. Ho un pregio: sono un Libero Pensatore.