Home Cinema “Io e Te”, il nuovo film di Bernardo Bertolucci

“Io e Te”, il nuovo film di Bernardo Bertolucci

926


Download PDF

Era dal lontano 2003 che il maestro del cinema italiano nel mondo, Bernardo Bertolucci (The Dreamers , Ultimo tango a Parigi , L’ultimo Imperatore… ), non ci proponeva una delle sue pellicole raffinate e magiche. Ecco ora arrivato (finalmente) il film Io e Te tratto dall’omonimo romanzo di Niccolò Amanniti che è anche co-autore della sceneggiatura oltre che soggettista e già vincitore del Premio Strega per il romanzo Come Dio comanda, il cui adattamento cinematografico vide la luce qualche anno fa per la regia di Gabriele Salvatores. Io e Te, accolto molto bene dalla critica all’ultimo Festival di Cannes vede nel proprio cast il giovanissimo Jacopo Olmo Antinori affiancato dalla giovane rivelazione Tea Falco,  già poetessa e fotografa. Il film che vedremo in sala molto presto, precisamente il 25 Ottobre, narrerà la storia di un ragazzino che farà credere ai genitori di aver preso parte a una settimana bianca con gli amici, settimana che in realtà deciderà di passare  in solitudine all’interno di una cantina, luogo in cui spera di trovare rifugio dalle regole e dal caos del mondo esterno. Sua sorella Olivia lo aiuterà ad accettare quel caos fonte dei suoi turbamenti  fornendogli nuovi modi per interpretare la vita e il mondo. Si respira già nell’aria la sensazione che l’assenteismo cinematografico di Bernardo Bertolucci, dopo il suo ultimo capolavoro The Dreamers (2003), verrà giustificato meravigliosamente  dalla potenza visiva  e dalla poesia delle immagini del suo prossimo film.

Il trailer ufficiale del Film

 Alfredo Amoroso II 

 

Print Friendly, PDF & Email
Alfredo Amoroso

Autore Alfredo Amoroso

Filmmaker tristemente specializzato in regia para-cinematografica con la sfortuna di vivere lontano troppe miglia dal Walk of Fame, si "accontenta" di essere considerato il genio incompreso della cinematografia nel luogo in cui vive. Tiene una rubrica sull'argomento nella quale sfoga tutta la sua ira e nella quale infila le nozioni e i consigli cinematografici che preferisce.