Home Rubriche Cardito Calcio Cardito-Arzano finisce 0-0

Cardito-Arzano finisce 0-0

950


Download PDF

Cardito, dopo la goleada contro il Mas solo un pari con l’Arzano

 

CARDITO. I gialloblu di mister Dello Margio non riescono a confermarsi dopo l’ottima prova contro il Mas Que Un Club. In quella gara il Cardito aveva stradominato e vinto il match per 4 a 1 in casa degli avversari, iniziando benissimo il suo 2014. La prima in casa di quest’anno nuovo invece non va altrettanto bene. Gli uomini di Dello Margio impattano in casa contro l’Arzano City, finendo la gara a reti inviolate.

9a giornata di Seconda Categoria Campania, Girone B

Cardito-Arzano City 0-0

Il tabellino

Cardito: Credendino, Fusco, Setola (20’ st Santoro), Ambrosio, Brianese A., Salzano, Laurenza, Chioccarelli, Granata, Olivieri, Leone (30’ st Vastarella). All. Dello Margio.

Arzano City: Brandi, Ruggiero, Luciano, Compagnone (25’ st Miele), Giordano, Caiazza, Lotti, Landieri, Langella, Scognamiglio, Ciotola, Montieri (5’ st Polizio O.). All. Polizio A.

Arbitro: Trani di Napoli
Note: Terreno in buone condizioni di gioco.

Il tecnico del Cardito Dello Margio
Il tecnico del Cardito Dello Margio

 

 

 

 

 

 

 

Il Cardito riabbraccia Adriano. Mister Dello Margio si ritrova ancora a dover fare i conti con una formazione rimaneggiata. L’unica consolazione è il rientro del difensore centrale Adriano Brianese (settimana scorsa era tornato sul campo di gioco ma solo gli ultimi 10’ della gara), pronto fin dal primo minuto.

Gialloblu sugli scudi. Primo tempo super del Cardito che crea tante, tante occasioni dalle parti di Brandi, senza però riuscire a concretizzarle (problema che ormai il Cardito, tranne che per la partita contro il Mas, si porta dietro da tempo). L’Arzano non mette mai in seria difficoltà i gialloblu. La prima nitida chance è di Chioccarelli, Brandi para il suo tiro angolato. Poi i locali ci provano in contropiede: Granata si libera di tre avversari, allarga sulla sinistra per l’accorrente Chioccarelli ma il suo passaggio è troppo in profondità e il compagno non riesce ad arrivare in tempo per tirare.

Cardito sprecone. Nella ripresa la prima occasione è sempre di marca locale con Granata che riesce a sfondare la difesa dell’Arzano, arriva in area, calcia ma la palla sfiora la traversa. Poi la doppia occasione di Leone che conclude a porta di potenza, la palla viene respinta da un difensore e, sulla ribattuta, lo stesso Leone tira nuovamente ma questa volta è Brandi a far sfumare tutto. Ci riprova ancora Granata, servito da Chioccarelli, ma non si coordina bene e il suo sinistro è debole: finisce tra le braccia di Brandi. Stessa occasione poco dopo ma protagonisti Salzano e Vastarella: il tiro di quest’ultimo finisce debolmente addosso al portiere.

Niente da fare. Il Cardito macina tanto gioco e tante occasioni ma continua a mancare quella lucidità e quella cattiveria sotto porta per trovare l’affondo decisivo. Poco cinico il team gialloblu che con tanto possesso palla impedisce all’Arzano di rendersi pericoloso, ma comunque non riesce a trovare il gol-vittoria.

Il punto del presidente gialloblu. A fine gara l’analisi del presidente Gerardo Rubino: «Oggi (sabato, ndr) abbiamo finalmente recuperato Adriano Brianese, purtroppo non sappiamo ancora nulla sul recupero del fratello Pio, ancora alle prese con la pubalgia. Si sente la mancanza del capitano in difesa, ma comunque al momento non è la difesa il reparto che ci preoccupa di più. Continuiamo a soffrire la scarsa vena realizzativa in attacco. Settimana scorsa ne abbiamo fatti 4 ma è stato un caso. Speriamo che l’infermeria si svuoti presto, contando anche l’infortunio di Ebarone nella gara di Coppa. Un elemento fondamentale per il nostro centrocampo. In attesa dei recuperi, dobbiamo lavorare sugli uomini che abbiamo e cercare di trovare quella cattiveria che ci manca sotto porta. Contro l’Arzano meritavamo la vittoria ma abbiamo pagato i troppi sprechi dalle parti di Brandi. Fa male pareggiare una gara che potevamo vincere».

 

Print Friendly, PDF & Email