Home Rubriche Oggi in tavola... Arancia … la salute a tavola

Arancia … la salute a tavola

834


Download PDF

AranciaSalve! Scusate la lunga assenza da questa rubrica, ma ho avuto problemi a connettermi.
Ma non vi preoccupate, da oggi riprenderò a pubblicare tante gustose ricette.

L’argomento di cui parlerò oggi, è un frutto che in questo periodo stiamo consumando abbondantemente. Sto parlando dell’arancia.

Il frutto dell’arancia ha come albero un sempreverde, appartiene al gruppo degli agrumi ed è originario della Cina.

Questo albero può raggiungere sino i 12 metri, presenta delle foglie sempreverdi allungate e carnose, dei fiori molto profumati dal colore candido, e il frutto, per l’appunto l’arancia, di un arancione intenso.
L’arancia può essere considerata il frutto dell’inverno, poiché la sua maturazione comincia dal mese di novembre fino la fine della primavera. Un albero adulto può produrre sino 500 frutti l’anno.

L’arancia è un’importantissima fonte di vitamine, soprattutto la A e la C. Quest’ultima è molto importante per il nostro organismo poiché contribuisce innanzitutto a rinforzare il nostro sistema immunitario e quindi aiuta a prevenire raffreddori. Inoltre le arance, contengono anche bioflavonoidi, che uniti alla vitamina C, sono importanti per la ricostruzione del collagene del tessuto connettivo. Quindi favoriscono anche il rafforzamento di ossa, denti, tendini e legamenti.
E ancora…l’arancia è ricca di terpeni, che assunti regolarmente, accompagnati da una dieta ricca di frutta e verdura, aiutano a prevenire i tumori del retto e del colon. E questi sono solo alcuni dei benefici che questo frutto reca al nostro organismo. Perciò..che dire di più? fatene un largo consumo.

 

Risotto all’aranciarisotto all'arancia

  • 1 arancia
  • 1 lt di brodo vegetale
  • 50 gr di burro
  • una spruzzata di vino bianco
  • 350 gr di riso (carnaroli)
  • 30 gr di parmigiano grattugiato
  • 1 cipolla
  • Sale e pepe q.b.

Iniziate lavando l’arancia e pelandola, facendo attenzione a non asportare la parte bianca.
Spremete poi l’arancia e mettete il succo da parte che ci servirà in seguito.
Tagliate la buccia dell’arancia in bastoncini piuttosto sottili e sbollentateli in un paio di dita d’acqua. Poi scolateli.
Sbucciate e tritate la cipolla e fatela soffriggere nel burro fuso. Aggiungete quindi il riso e lasciatelo tostare per qualche minuto. Sfumatelo poi con un po’ di vino bianco, e poi aggiungete anche il succo d’arancia.
Portate a termine la cottura del riso, mescolando continuamente ed aggiungendo a poco a poco il brodo vegetale. Qualche minuto prima della fine della cottura del riso, aggiungete i bastoncini di buccia di arancia precedentemente sbollentati, sale e pepe.
Una volta terminata la cottura e spento il fuoco, aggiungete il parmigiano e una noce di burro per mantecare bene il tutto.

Buon appetito e buone feste!!! ^__^

 

Valentina Capuozzo

 

 

Print Friendly, PDF & Email