Home Rubriche Oggi in tavola... Oggi in tavola ci sono…i mirtilli

Oggi in tavola ci sono…i mirtilli

1036


Download PDF

mirtilliOggi vi parlerò di un frutto che nelle terre londinesi è molto utilizzato, e che a mia volta ho imparato ad apprezzare.
Sto parlando dei mirtilli.

Solitamente le piante di mirtilli si presentano come dei piccoli arbusti, non superando il metro di altezza.
L’arbusto più comune è il Vaccinium myrtillus, ovvero, il mirtillo nero.
Presente prevalentemente nelle zone montane, appartiene alla famiglie delle Ericaceae.
Non supera i 50cm di altezza e presenta foglie ovali dal margine dentellato, con fiori di color bianco-rosato e penduli.
I frutti hanno l’aspetto di bacche, ma in realtà sono false bacche, come le banane e i cocomeri, perché si originano da sepali, petali e stami.

Il mirtillo nero era già noto nell’antichità, infatti Dioscoride (medico botanico di origine greca che esercitò a Roma ai tempi dell’Imperatore Nerone), lo consigliava per curare la dissenteria.
Esso è ricco di proprietà benefiche . Contiene zuccheri, acido critico (che protegge le cellule),  acido ossalico, acido folico (vitamina molto importante grazie ai vari benefici che porta al nostro organismo), tannini, antocianine e vitamina C.
Le antocianine sono pigmenti viola presenti in molti frutti di bosco., infatti è proprio grazie ad esse che il mirtillo possiede quel suo tipico colore bluastro. Esse sono tra i più importanti gruppi di pigmenti presenti nei vegetali, infatti possono essere usate in terapia per aumentare la resistenza capillare.
Inoltre , grazie alla loro presenza, rendono il mirtillo un frutto dalle mille qualità.
Esso infatti aiuta a rafforzare il tessuto connettivo che sostiene i vasi sanguigni e ne migliora l’elasticità ed il tono.

Risotto ai mirtilliRisotto ai mirtilli

  • 350 gr di riso carnaroli
  • 1 lt di brodo vegetale
  • 50 gr di burro
  • 200 gr di mirtilli freschi
  • sale e pepe q.b.
  • formaggio grattugiato q.b.
  • 1 bicchiere di vino rosso
  • 1/2 cipolla bianca
  • olio extravergine d’oliva

In una pentola, fate fondere il burro con un po’ d’olio. Intanto tritate la cipolla ed aggiungetela al burro fuso, e lasciatela appassire.
Non appena la cipolla sarà appassità, aggiungete il riso e fatelo tostare per qualche minuto, finchè non avrà assorbito il condimento.
Aggiungete il vino rosso e lasciatelo evaporare. Versate un paio di mestoli di brodo vegetale continuando a mescolare il riso. Portate a cottura il risotto aggiungendo un mestolo di brodo caldo alla volta. Quando manceranno circa 5 minuti alla fine della cottura del riso, unite 2/3 dei mirtilli, e portate a termine la cottura del riso. Quando il risotto è pronto regolate il sale e il pepe e mescolate per amalgamare bene il tutto e passate sul piatto da portata caldo. Guarnite con i restanti mirtilli e servite con il formaggio grattugiato.
Buona appetito ^__^

 

Valentina Capuozzo

 

Print Friendly, PDF & Email