Home Rubriche Menorah L’importanza del Pensiero per determinare l’Azione

L’importanza del Pensiero per determinare l’Azione

1674
azione


Download PDF

Siate sempre in guerra con i vostri vizi, in pace con i vostri vicini, e fate sì che ogni anno vi scopra persone migliori.
Benjamin Franklin

La Massoneria è un Ordine universale iniziatico di carattere tradizionale e simbolico. I suoi fini sono il perfezionamento e l’elevazione dell’individuo e dell’intera famiglia umana. I suoi membri sono conosciuti anche come liberi muratori e liberi pensatori.

Il pensiero libero muratorio, per mezzo della riflessione e dell’apprendistato, si forgia a partire da questi principi. Perché ciò avvenga, talvolta è necessaria un’innata predisposizione umana e intellettuale.

L’Istituzione abbraccia principi universali che sceglie come guida all’azione. Su questa base i Fratelli lavorano al miglioramento del sé e, di conseguenza, dell’umanità con cui, inevitabilmente, entrano in contatto.

I principi sono: libertà, uguaglianza, fratellanza. La Massoneria si sforza di familiarizzare i suoi adepti a tali idee, elevandoli al di sopra di pensieri e preconcetti ereditati dal mondo profano.

Il bello della Massoneria è anche il bello della vita: sapere che si è sempre alla ricerca, da soli e in cordata con altri uomini liberi. Per questo occorre mostrarsi per quello che si è, costruendo occasioni di incontro e proseguendo, senza sosta, nella sua opera.

Essa ha una precisa visione del mondo, che educa ad agire e vivere in relazione con l’altro. Il confronto costante tra fratelli è uno stimolo continuo a migliorarsi, ad abbandonare “i vizi” ed innalzare “templi alle virtù”.

I Massoni, in particolare i giovani, possono apprendere dai Fratelli che ci hanno preceduto l’importanza della curiosità intellettuale, l’impegno a migliorare, approfondire il concetto di scienza ed esercitarsi al dialogo. I

nsegnamenti che fortificano la determinazione di operare al servizio dei diritti umani e che ci rendono liberi di poter agire.

Pensare in un certo modo fa sì che non si sviluppi una sorta di filosofia massonica, ma un insieme di principi che derivano da tutti gli ambiti del sapere e che concorrono a formare una dimensione unica.

La Libera muratoria si oppone alla ipostatizzazione di una via prestabilita; essa non è “la via” e neppure “una via”: la supera. Non vi sono un metodo o una metodologia, essa ci permette costantemente di “Pensare”, evitando la cristallizzazione del sapere e della conoscenza, che spesso viene scambiata come Verità.

Il pensiero massonico non può porsi in questo spazio autocensorio, anzi, deve avere il coraggio di andare oltre, altrimenti non si distinguerebbe né dal pensiero scientifico né da quello religioso e non si definirebbe, appunto, come libero pensiero.

La Massoneria è altro; ha come necessità quella di coniugare il discorso sulla materia e sulla sovramateria, cioè il pensiero sulla struttura materica e sulla sovrastruttura spirituale.

Trasformare il Pensiero in Azione: ascoltiamo la nostra voce interiore, che prende sempre più consapevolezza e forza man mano che ci liberiamo dei pesi superflui. Impariamo a pensare come Liberi Muratori.

Per trovare i nostri pensieri più puri, quelli capaci di determinare poi l’azione, dobbiamo entrare in contatto con la nostra forza interiore.
Non dobbiamo aver paura di Pensare.

Il libero pensiero porta ad un’azione pensata e ragionata, senza costrizioni.
Non dimentichiamoci che siamo nati “liberi e di buoni costumi”, ed è quella libertà di pensiero che ci permette di compiere un determinato tipo di azioni.

Questo ci rende diversi, ci rende meravigliosamente unici, ci rende Massoni.

La massoneria è il mio modo di cogliere le cose. Nelle mie lotte più dure e nei miei impegni più oscuri, la massoneria è il mio modo di cogliere le cose di questo mondo e di collegarle. Essa è il contrappunto dei miei atti, il diapason delle mie riflessioni. Perciò la evoco tanto spesso.
Pierre Simon

Print Friendly, PDF & Email

Autore Rosmunda Cristiano

Mi chiamo Rosmunda. Vivo la Vita con Passione. Ho un difetto: sono un Libero Pensatore. Ho un pregio: sono un Libero Pensatore.