Home Territorio Addio a Ivo Garrani

Addio a Ivo Garrani

1122


Download PDF

Il grande artista muore nell’indifferenza dei media

Il mondo della cultura perde un altro fondamentale pilastro e la risposta dei media è di totale indifferenza!

Ivo Garrani, attore teatrale e televisivo, caratterista, doppiatore. Perfettamente a suo agio anche davanti ai microfoni radiofonici, non teme affatto l’impatto della diretta. Ivo Garrani2Voce penetrante regolata a dovere, presenza scenica forte, sguardo profondo. Protagonista eccellente del mondo artistico, esordisce in teatro nel ‘43 a 19 anni per passare poi alla televisione. Ha recitato sotto la direzione dei grandi De Filippo, Bragaglia, Majano, Mattoli, Rossellini, Wertmüller, Lizzani solo per citarne alcuni. Eppure, l’eco della sua morte non si sparge!

Fosse stato un personaggio senza spessore, senza talento, senz’arte, allora sì che i media avrebbero dato giusto risalto alla sua dipartita! Fosse stato un sedicente opinionista, un poco più che analfabeta, un maleducato sboccacciato, allora sì che la notizia della sua morte si sarebbe sparsa immediatamente. Invece…invece si diffonde, quasi in punta di piedi, nel pomeriggio su un gruppo social di cui faccio parte. Uno degli amici è un parente di Garrani. Iniziamo subito a cercare informazioni sulla veridicità del dato, ma niente. Nessun giornale, cartaceo, on line o televisivo ne parla. I nostri contatti non sono in grado di confermare o smentire. Gli amici che hanno postato l’informazione devono quasi difendersi dalle domande dubbiose che vengono poste nel gruppo. Aggiungono poi che i familiari più stretti per il momento hanno scelto il riserbo. Qualcuno, titubante, pensa sia uno scherzo di cattivo gusto, altri giustamente fanno notare che l’argomento è troppo delicato che ogni persona intelligente non si sognerebbe mai d’inventarselo.

Ennesimo esempio di quanto i media ci condizionino: se non c’è conferma da parte loro allora, niente non può essere vero, nemmeno se a sostenere che non ci sia più sono dei parenti! Il pensiero corre alla famosa gag di Massimo Troisi, Nino Frassica e Renzo Arbore, L’identiché, nella trasmissione Indietro tutta.

Intanto, i meno informati si chiedono chi sia Ivo Garrani, o meglio ancora, perché se ne parli in un gruppo UPAS. Solo i fan più accaniti sono in grado di rispondere che oltre essere stato un artista a tutto tondo, in Un Posto al Sole ha interpretato il Colonnello Costantino Poggi, padre di Renato con cui ha sempre avuto un rapporto conflittuale. Indole determinata, personalità schiacciante, integerrima, sprezzante che finirà però per addolcirsi grazie all’amore dei nipoti. La sua partecipazione nella soap dura poco meno di un anno, eppure lascia il segno, sia per le indiscusse capacità artistiche dell’attore, sia per il messaggio di speranza della soap: ogni genere di contrasto può essere appianato in nome della famiglia. Impossibile non ricordare l’importante evoluzione del personaggio che da duro e quasi anaffettivo, si rileva alla fine sensibile, dolce e pronto ad affrontare nuove sfide. Se inizialmente risulta antipatico, si trasforma poi nel più classico dei nonni.

Dobbiamo aspettare la conferma da un post di Marina Tagliaferri, sua nuora in UPAS, che, intorno alle 20:00 ne scrive un ricordo.

Ma la notizia, comunque non rimbalza. Un artista del suo calibro, la cui morte viene del tutto ignorata: assurdo!

Ciao Ivo, grazie di averci regalato le tue magistrali interpretazioni.

Print Friendly, PDF & Email
Lorenza Iuliano

Autore Lorenza Iuliano

Lorenza Iuliano, vicedirettore ExPartibus, giornalista pubblicista, linguista, politologa, web master, esperta di comunicazione e SEO.