Home Territorio Estero Yemen: Parlamento, Houthi respingono proposta pace

Yemen: Parlamento, Houthi respingono proposta pace

379
parlamento yemenita


Download PDF

Una dichiarazione rilasciata dal Parlamento yemenita denuncia attacchi terroristici coordinati contro la popolazione e le strutture civili nella città di Marib

La presidenza del Parlamento yemenita ha condannato la scelta della milizia Houthi di continuare a commettere crimini contro il popolo yemenita e di prendere di mira i Paesi vicini.

L’ultimo episodio di violenza è stato l’attacco terroristico di con un drone esplosivo contro una scuola nella regione saudita di Asir, in Arabia Saudita.

Una dichiarazione rilasciata dall’organo parlamentare yemenita riporta:

L’attacco sull’Asir è coinciso con una serie di attacchi terroristici coordinati contro i residenti e le strutture civili nella città di Marib, che è popolata da sfollati.

Il Parlamento ha rinnovato la piena solidarietà al Regno dell’Arabia Saudita contro questi attacchi terroristici e il suo diritto di proteggere le sue terre, il suo spazio aereo e i suoi cittadini.

La dichiarazione ha sottolineato che gli Houthi hanno preso di mira con mine navali la navigazione internazionale nel Mar Rosso e hanno bombardato, in modo indiscriminato, varie aree civili nei governatorati di Hodeidah e Taiz. L’escalation di tali incursioni avviene in parallelo con gli sforzi del Sultanato dell’Oman e con gli sforzi regionali e internazionali per il cessate fuoco, avviare negoziati e stabilire la pace.

Print Friendly, PDF & Email

Autore Redazione Arabia Felix

Arabia Felix raccoglie le notizie di rilievo e di carattere politico e istituzionale e di sicurezza provenienti dal mondo arabo e dal Medio Oriente in generale, partendo dal Marocco arrivando ai Paesi del Golfo, con particolare riferimento alla regione della penisola arabica, che una volta veniva chiamata dai romani Arabia Felix e che oggi, invece, è teatro di guerra. La fonte delle notizie sono i media locali in lingua araba per dire quello che i media italiani non dicono.