Home Territorio Estero Yemen: USA condannano attacchi Houthi sui civili

Yemen: USA condannano attacchi Houthi sui civili

249
dipartimento di stato usa


Download PDF

Il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti invita gli Houthi a rispettare un completo cessate il fuoco

Il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti ha condannato l’abbattimento di un drone Houthi su una scuola ad Asir, nel sud dell’Arabia Saudita.

Ha anche affermato che i tentativi di attacco degli Houthi prendono di mira civili e bambini e sono da condannare fermamente, invitandoli ad aderire a un completo cessate il fuoco.

In precedenza, l’Ambasciatore francese in Arabia Saudita, Ludovic Pouille, aveva condannato la caduta di un drone su una scuola dell’Asir, descrivendo l’attacco come un vigliacco.

L’alto diplomatico francese ha twittato:

Sono rattristato dalla notizia della caduta di un drone lanciato dagli Houthi, su una scuola in Asir. A nome dell’Ambasciata francese in Arabia Saudita, condanno fermamente questo orribile, codardo e brutale attacco. in un luogo dedicato alla scienza, alla conoscenza e all’educazione, dove cresceranno le generazioni di domani.

Il vice portavoce della direzione della Protezione Civile nella regione dell’Asir, il capitano Abdulaziz Al-Jalban, ha dichiarato che un razzo è stato lanciato dalla milizia Houthi dall’interno del territorio yemenita verso uno dei Governatorati della regione di Asir. Quando le autorità competenti si sono avvicinate al sito, è diventato chiaro che si trattava di un drone bomba caduto su una scuola senza causare feriti.

Giovedì 10 giugno, la Coalizione a supporto della legittimità in Yemen ha annunciato che le difese aeree saudite hanno intercettato e distrutto un drone trappola lanciato dalla milizia Houthi verso Khamis Mushait in Arabia Saudita.

Print Friendly, PDF & Email

Autore Redazione Arabia Felix

Arabia Felix raccoglie le notizie di rilievo e di carattere politico e istituzionale e di sicurezza provenienti dal mondo arabo e dal Medio Oriente in generale, partendo dal Marocco arrivando ai Paesi del Golfo, con particolare riferimento alla regione della penisola arabica, che una volta veniva chiamata dai romani Arabia Felix e che oggi, invece, è teatro di guerra. La fonte delle notizie sono i media locali in lingua araba per dire quello che i media italiani non dicono.