Home Rubriche Da Oriente a Occidente Torniamo semplici per favore?

Torniamo semplici per favore?

292
Torniamo semplici


Download PDF

Rivivendo un passato ancora presente ed attuale

Mi spiace dirlo ma ormai siamo arrivati al delirio! La psicosi avanza e si vendono notizie di complotti e omicidi ovunque. Che tempi?

Chiunque abbia letto ‘In viaggio con Erodoto’ sa perfettamente che il nostro lontano passato era di gran lunga peggiore del nostro presente ma si sa, la storia non è il nostro forte.

L’Italia è stata valutata come il Paese dal più alto tasso di ignoranza su se stessa e su ciò che avviene nel mondo.

Inutile stupirsi quindi nel trovare in Facebook commenti del tipo:

La bimba morta di malaria? Non è vero! L’hanno ammazzata per farci digerire anche il vaccino antimalarico!

Il 71% dell’emisfero terrestre è composto da mari, fiumi, laghi: in una parola sola, acqua. Eppure siamo propensi a pensare che la normalità sia la terra, poiché ci camminiamo sopra, anche se si espande solo per il restante 29%. Allo stesso modo è l’ignoranza.
La riteniamo un’anomalia, quando invece l’anomalia è la conoscenza.

Sono sempre stato molto vicino ai genitori preoccupati per la salute dei propri figli, ed ora vorrei star loro ancora più vicino, aiutandoli a non lasciarsi prendere dalla psicosi di massa che ormai sta violentando le menti, dei lettori ignari, come un implacabile tsunami.

Un bambino si butta dal balcone? Sicuramente il giorno prima si era vaccinato e il cervello gli è andato in tilt! Non so più quante volte ho letto la parola “regime” come se ci appartenesse davvero. Una visitina nella Corea del Nord per sapere cosa sia realmente un regime? No, vero?

Sento parlare del fascismo come se fosse il contrario del comunismo, quando invece è solo il contrario della democrazia, così come ogni dittatura lo è altrettanto.

Ricordo un quiz! Quando è stato eletto cancelliere Hitler? C’era da scegliere tra 1933, 1948, 1964, 1979. Ce ne fosse stato uno che, anche solo per logica, abbia risposto esattamente! Non sappiamo nulla di deputati e senatori, delle loro diverse funzioni, ma siamo tutti esperti di politica e sappiamo addirittura che cosa stiano covando dietro le quinte, laddove nessuno di noi è mai arrivato, nemmeno di striscio.

Complotti! Ovunque c’è qualcuno che sta complottando contro i nostri soldi e la nostra salute! Ho visto girare a manetta la notizia degli stupratori di Rimini, mesi or sono, come se i migranti fossero gli unici artefici della delinquenza italiana.

Lo stesso giorno del loro interrogatorio veniva arrestato un mafioso tutto italiano, di nome Morabito, che è stato la causa di migliaia di morti. Non ne ha stuprati tre, ne ha trucidati a migliaia, con ogni tipo di sistema.

Alzi la mano chi si ricorda di Morabito! Giù la mano! Alzi la mano chi si ricorda dei migranti stupratori! Giù la mano!

Alzi la mano chi ha visto Morabito su Facebook! Giù la mano!

Alzi la mano chi ha visto migranti stupratori su Facebook! Giù la mano!

Alzi la mano chi non ne può più di tutti quelli che non fanno altro che creare terrorismo psicologico in Facebook! Tenetela su ehhh, accipicchia, tenetela su che non se ne può più, e occorre che qualcuno lo dica!

Vogliamo tornare più vicini alla semplicità? Ci stiamo accorgendo che qui c’è il delirio informativo?

Mi vien da ridere, e parecchio anche:

Che schifo! I telegiornali ci danno solo brutte notizie! Ci danno solo quello che vogliono loro!

Ma santo cielo, dico io, se giro per i vari gruppi Facebook e più che condivisioni di brutte notizie non trovo, sarà mica perché siamo proprio noi ad essere maggiormente attratti da quelle notizie? E i commenti?

Ma nemmeno “er mejo coatto de tutti li coatti” riesce ad esprimersi peggio del popolo di Facebook! Ehhhsssì cari miei, se mi dite che i giornali ci danno le notizie nel modo che vogliono loro, a seconda del partito che li dirige, ci siamo, ma se mi dite che ci danno quello che vogliono loro, non ci sto!

I giornali hanno lo scopo di vendere. Studiano i nostri gusti e si adeguano. Siamo assetati di cronaca nera e cronaca rosa, di gossip, perfino sul conto dei vicini di casa, e vogliamo che ci diano altro? Devono vendere, cari miei, altrimenti non sopravvivono.

Proviamo a chiedere alla Coca Cola se farebbe pubblicità su un giornale di buone notizie:

Signor direttore, mi scusi, ma quante copie riesce a vendere con le buone notizie? No grazie, le stragi, il razzismo, il terrorismo psicologico e i morti ammazzati attirano di più!

Avete mica per caso qualche morto risuscitato? Allora se ne potrebbe parlare!

Per favore, torniamo alla semplicità.

Proviamo a non dar più da mangiare a tutti questi blogger affamati di clic sulle loro riviste strazeppe di spot. Sarebbero capaci di dirci, con un titolo stile Matrix, che è atterrato Zeus in persona per un colloquio privato con Gesù Cristo, pur di farci entrare nei loro blog per poi guadagnare punti con la nostra ingenuità e monetizzare via internet.

Lo sappiamo, vero, che ci sono articolisti che non sono riusciti a sfondare nel mondo del giornalismo e che, non essendo nemmeno iscritti all’albo professionale, riescono a guadagnare migliaia di euro attirando nei loro blog palate di lettori con le più demenziali assurdità? Chi lo sa alzi la mano!

Ecco, se lo sai, difenditi dalle loro psicosi. Se non lo sapevi, ora lo sai, il tuo tempo e la tua salute mentale sono preziosissime, non puoi vivere tutta la vita pensando che complottino contro di te tutti i santi i giorni. Chi pensa in tal modo ha già il destino segnato, un bel reparto di psichiatria, perché le tisane rilassanti non faranno più effetto!

Vogliamo tornare a ridere per favore? Sta arrivando la fine del mondo? Ebbene devo darvi una brutta notizia anch’io. Quando sarò morto sarà come se fosse arrivata la fine del mondo, poiché il mondo, per me, non ci sarà più.

Chi pensa che sia possibile evitare la fine del mondo alzi la mano! Ecco, facciamo in modo che prima della fine si possa vivere più spensierati e in compagnia di persone allegre e di sane letture!

Grazie di Cuore per avermi letto; chi desidera condividere alzi la mano!

E se non la alzi? Fa niente, ti voglio bene lo stesso!

Ho tanti amici simpatici che non la pensano come me, eppure rimaniamo amici!

Perbacco!

Abbiamo finito di prenderci troppo sul serio?

Print Friendly, PDF & Email
natyan

Autore natyan

natyan, presidente dell’Università Popolare Olistica di Monza denominata Studio Gayatri, un’associazione culturale no-profit operativa dal 1995. Appassionato di Filosofie Orientali, fin dal 1984, ha acquisito alla fonte, in India, in Thailandia e in Myanmar, con più di trenta viaggi, le sue conoscenze relative ai percorsi interiori teorici e pratici. Consulente Filosofico e Insegnante delle più svariate discipline meditative d’oriente, con adattamento alla cultura comunicativa occidentale.