Sold Out per ‘Blues Unlimited’ al Teatro Posillipo

Sold Out per ‘Blues Unlimited’ al Teatro Posillipo

1611
Blues Unlimited
Download PDF

Ottimo esordio per il primo appuntamento della rassegna musicale ‘The Rock&Roll Revue’

Sold out ieri sera, 20 febbraio, al Teatro Posillipo di Napoli per ‘Blues Unlimited’, il primo degli appuntamenti nell’ambito della rassegna musicale ‘The Rock&Roll Revue’. Ad esibirsi gli ottimi Mario Insenga, Gennaro Porcelli, Daniele Sepe e Gigi De Rienzo.  

Una serata indimenticabile all’interno di un cinema storicamente punto di riferimento del panorama culturale napoletano già negli anni Cinquanta, successivamente prestato alla dance music fino alla riattualizzazione a spazio teatrale e cinematografico, e sede di numerose iniziative volte alla promozione della musica live. A fare da cornice, l’incantevole collina posillipina.

Il trionfo della musica live di grande qualità si è visto esibire sul palco del Teatro Posillipo, attraverso le prestigiose performance di artisti, tutti napoletani, del calibro di Daniele Sepe al sax e al flauto traverso, Mario Insenga voce e batteria, Gennaro Porcelli alla chitarra e Gigi De Rienzo al basso.

Un meraviglioso viaggio musicale attraverso pezzi storicamente significativi quali ‘The Spider and Fly’ dei Rolling Stones del 1965, album ‘Out of Our Heads’; ‘Rainy Day Women’, brano d’apertura dell’album di Bob Dylan ‘Blonde on Blonde’, anno 1966; ‘Walking on sunset’, brano dell’omonimo album di John Mayall del 1968; ‘Let’s Stick Together’ conosciuta come ‘Let’s Work together’, scritta dal chitarrista statunitense Wilbert  Harrison nel 1962 e reinterpretata dai Canned  Heat nel 1970 e da Bryan Ferry nel 1976; ‘Green River’ di John Fogerty del 1969 e tanti altri per due ore di concerto all’insegna del Blues, del Rock e del Folk.

Assolutamente vincente l’ensemble non soltanto dal punto di vista strettamente artistico e musicale, ma anche per la capacità di intrattenere, divertire e soprattutto raccontare la musica, gli aneddoti legati ad artisti e alle loro vite.

Una gag continua tra i musicisti sul palco in rapporto dialettico costante con il pubblico.

‘O Blues senza corna nun putess’ esistere, è neomelodico.

Afferma Sepe scatenando l’ilarità della platea. A dire che il Blues nasce da note nostalgiche e che spesso svolge una funzione catartica alla tristezza.

Tutti abbiamo avuto una fidanzata ufficiale, alla quale non piaceva ciò che suonavi, ma meno male, c’erano le groupie.

commenta ironicamente Mario Insenga.

La fidanzata ufficiale era l’anima del Blues.

Splendidi il supporto artistico di Gennaro Porcelli, la gestione e l’organizzazione di Gino Giglio, Carmine Gottardo, Gianluca Pelliccio, Raffaele Gallo, Almiro Fontana che, attraverso una politica low cost supportata da aziende, privati e brand, favoriscono una fruizione allargata della musica live e di altissima qualità.

Ecco i prossimi appuntamenti della Rassegna:

27 febbraio 2018, ‘Four Women in Charge’, quattro fantastiche cantanti fra cui Luna Di Domenico, Rosa Esposito, Roberta Nasti ed Antonella Simeoli per la prima volta insieme guidate da una straordinaria Band formata da Ciro Cino alle tastiere, Diego Leanza alla chitarra, Arduino Lopez al basso e Fabio Malfi alla batteria. Una serata con quattro generi diversi ed un gran finale a sorpresa.

13 marzo 2018, ‘The Rock History’, ancora in fase di selezione musicisti.

27 marzo 2018, ‘Napoli ringrazia Edoardo Bennato’, una serata unica per rendere omaggio al più grande rocker italiano con la sua band originale e 4 cantanti diversi per originali interpretazioni.

10 aprile 2018, ‘The Woodstrockers’, una originale serata dedicate all’evento rock più importante di tutti i tempi con una band di Rimini, The Ragzen.

24 aprile 2018, ‘Omaggio ai Queen’, Tina Turner e Michael Jackson con I Blue Gospel Singers, una formazione di 40 talenti di eccellente professionalità artistica.

Assolutamente da non perdere.

Foto Fiorella Passante

Print Friendly, PDF & Email
Marilena Scuotto

Autore Marilena Scuotto

Marilena Scuotto nasce a Torre del Greco in provincia di Napoli il 30 luglio del 1985. Archeologa e scrittrice, vive dal 2004 al 2014 sui cantieri archeologici di diversi paesi: Yemen, Oman, Isole Cicladi e Italia. Nel 2009, durante gli studi universitari pisani, entra a far parte della redazione della rivista letteraria Aeolo, scrivendo contemporaneamente per giornali, uffici stampa e testate on-line. L’attivismo politico ha rappresentato per l’autore una imprescindibile costante, che lo porterà alla frattura con il mondo accademico a sei mesi dal conseguimento del titolo di dottore di ricerca. Da novembre 2015 a marzo 2016 ha lavorato presso l’agenzia di stampa Omninapoli e attualmente scrive e collabora per il quotidiano nazionale on-line ExPartibus.