Home Lombardia Regione Lombardia #RipartiLombardia, a Milano con CCIAA di Milano, Lodi e Monza Brianza

#RipartiLombardia, a Milano con CCIAA di Milano, Lodi e Monza Brianza

3012
Alessandro Fermi, Giovanni Malanchini e Dario Violi


Download PDF

Fermi: ‘Incontro estremamente positivo, adesione significativa con tanti contributi e spunti di cui terremo conto’

Riceviamo e pubblichiamo dall’Ufficio Stampa del Consiglio Regionale della Lombardia.

Un incontro estremamente positivo, che ha visto una partecipazione e una adesione significativa con tanti contributi e spunti di cui terremo sicuramente conto.

In particolare voglio sottolineare l’allarme sociale che è stato lanciato e condiviso da tutti, con un invito pressante a non dimenticarci delle situazioni di fragilità: questo sarà l’anno della sopravvivenza non solo per le imprese ma anche per le famiglie e grande dovrà essere l’attenzione per le fasce deboli delle nostre comunità.

Le categorie produttive ci chiedono bandi più snelli, maggiore semplificazione amministrativa, tempi di pagamento certi e accesso immediato alla liquidità. Insieme all’esigenza di coordinare e facilitare meglio l’accesso alle risorse disponibili senza creare sovrapposizioni e ulteriori complicazioni.

Con questa iniziativa vogliamo cogliere in tempo reale le richieste dei territori e vogliamo dare anche, nel pieno rispetto delle vigenti disposizioni di sicurezza, un segnale e un messaggio forte di ripartenza insieme che si deve accompagnare a risposte concrete e tempestive.

Lo ha sottolineato il Presidente del Consiglio regionale della Lombardia Alessandro Fermi al termine dell’appuntamento milanese di #RipartiLombardia, un tour istituzionale attraverso le realtà provinciali lombarde per acquisire direttamente dal territorio una fotografia concreta e reale della situazione dei diversi settori economici e produttivi, con l’obiettivo di finalizzare il più possibile gli interventi legislativi e di indirizzo che dovranno caratterizzare la ripresa e la ripartenza lombarda dopo l’avvio della cosiddetta ‘Fase 2’.

L’iniziativa, promossa dall’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale, è stata ospitata questa mattina, 8 giugno, all’Auditorium Gaber di Palazzo Pirelli dove il Presidente Alessandro Fermi e i componenti dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale, insieme ai Consiglieri regionali del territorio, hanno incontrato i rappresentanti delle categorie economiche e produttive milanesi, lodigiane e monzesi appositamente invitati per l’occasione, in collaborazione con la Camera di Commercio di Milano, Lodi e Monza Brianza.

Oltre al Presidente Fermi, erano presenti i Vicepresidenti del Consiglio regionale Francesca Brianza, Lega, e Carlo Borghetti, PD, i Consiglieri Segretari Giovanni Malanchini, Lega, e Dario Violi, M5Stelle, e i Consiglieri regionali del territorio.

Ha detto la Vicepresidente Francesca Brianza:

Filo conduttore di tutti gli incontri è stata la richiesta di semplificare e sburocratizzare in tempi rapidi per togliere zavorra alla nostra economia.

In particolare temi come la necessità di maggiori infrastrutture e il sostegno al turismo sono emersi in modo trasversale in tutti i territori provinciali, insieme all’esigenza che le istituzioni sappiano fare sistema in modo più puntuale e integrato evitando inutili sovrapposizioni e coordinando meglio i rispettivi interventi.

Ha aggiunto Carlo Borghetti:

Per favorire la ripartenza e il rilancio del sistema regionale sarà fondamentale il lavoro di squadra e soprattutto dobbiamo essere consapevoli dell’importanza di intervenire in modo strutturale, cogliendo e valorizzando anche alcune opportunità che si sono manifestate durante l’emergenza come il ricorso allo smart working, che in talune situazioni, se ben utilizzato e indirizzato, può rivelarsi una risorsa utile.

In una sola parola, ci viene chiesta “velocità”: soprattutto nell’erogazione dei fondi e delle misure di sostegno annunciate.

Durante la mattinata, sono intervenuti il Presidente della Provincia di Lodi Francesco Passerini e il Presidente della Provincia di Monza e Brianza Luca Santambrogio: il Sindaco di Milano ha delegato il Consigliere comunale Filippo Barberis.

Tra gli interventi iniziali quello del Presidente della Camera di Commercio e di Confcommercio Carlo Sangalli.

Ha evidenziato Sangalli:

Mi auguro che gli Stati Generali siano l’avvio di un lavoro che consenta un confronto costante e strutturato sulle scelte, sulle regole e sulle politiche che occorrono per il futuro del nostro Paese.

La ripartenza per le imprese è molto difficile e complessa e proprio per questo ci deve essere un’accelerazione e un potenziamento degli interventi previsti dal Decreto Rilancio i cui provvedimenti sono ancora purtroppo solo annunciati.

Bisogna guardare avanti e giocare la partita tutti insieme. È una partita difficilissima, ma quando è così il gol della crescita lo potremo fare solo se giocheremo tutti insieme.

Tra i presenti, il Presidente di ANCI Lombardia Mauro Guerra, Don Walter Magnoni e Monsignor Maurizio Gervasoni della Curia milanese, Alberto Cazzulani di Confcooperative, Claudia Giordani, Enrico Radaelli ed Emanuele Angona del CONI, Enrico Boerci di BrianzaAcque, Alessandro Spada di Assolombarda, Giuseppa Scarpa di Confindustria Alto Milanese, Giovanni Barzaghi di Confartigianato Imprese Milano e Monza Brianza, Sabrina Baronio di Confartigianato Imprese Lodi e Gianfranco Sanavia di Confartigianato Imprese Alto Milanese, Laura Buscarini della CNA, Marco Accornero dell’Unione Artigiani, Maurizio Naro dell’Associazione Albergatori Milano, Andrea Cappa dell’Associazione Spedizionieri e Autotrasportatori, Manuela Rivolta di Confconsumatori, Andrea Dellabianca della Compagnia delle Opere milanese, Riccardo Bellocchio dei Consulenti del Lavoro, i rappresentanti sindacali Matteo Casiraghi, Jorge Torre e Guido Scarpino della CGIL, Vincenzo Cesare della UIL, Eros Lanzoni e Rita Pavan della CISL, Roberto Masola della Commissione regionale ABI, Paola Boccardi dell’Ordine degli Avvocati e Marcella Caradonna dell’Ordine dei Commercialisti.

Era presente anche il Presidente della Consulta di Monza e dell’Associazione territoriale di Vimercate Alessandro Barbone: nel corso della mattinata è emersa l’esigenza di un incontro a Monza per alcuni approfondimenti specifici, richiesta accolta e fatta propria dal Presidente Fermi, che con i componenti dell’Ufficio di Presidenza si recherà a Monza lunedì prossimo 15 giugno.

In occasione delle varie tappe provinciali, il Consiglio regionale ha messo a disposizione dei territori gli strumenti di analisi e monitoraggio realizzati da Polis-Lombardia a seguito dell’emergenza legata al Covid-19. S

ul turismo, settore particolarmente penalizzato, è stata attivata la collaborazione con Explora. Gli incontri hanno sempre un carattere prettamente operativo su precise linee di intervento e avranno come referente prioritario il Presidente delle Camere di Commercio: hanno coinvolto inoltre il Sindaco del Comune capoluogo, il Presidente della Provincia, i rappresentanti degli ordini professionali, i rappresentanti delle Università lombarde, delle categorie produttive e del Terzo settore, e i responsabili sui temi del lavoro delle Diocesi lombarde. Sono stati invitati a partecipare i rappresentati di ANCI Lombardia ed è stata valutata di volta in volta la partecipazione di altri soggetti ritenuti rilevanti per ciascun territorio: sempre presenti anche i Consiglieri regionali eletti nella provincia.

Al termine di ogni incontro è stato redatto un resoconto che sarà trasmesso alla Conferenza dei Capigruppo consiliari, alla Giunta regionale e agli Enti regionali coinvolti per competenza.

A conclusione del percorso, i contributi raccolti sul territorio andranno a costituire un documento finale dell’Ufficio di Presidenza che, integrato con il rapporto di Polis – Lombardia, sarà trasmesso alle Commissioni consiliari a supporto della loro attività.

Print Friendly, PDF & Email