Home Territorio ‘Orfeo. Piombato giù’ a Classico Contemporaneo

‘Orfeo. Piombato giù’ a Classico Contemporaneo

583
Roberto Azzurro in 'Orfeo. Piombato giù'


Download PDF

In scena il 9 agosto al Chiostro del Convento di San Domenico Maggiore di Napoli

Riceviamo e pubblichiamo.

Giovedì 9 agosto, ore 21:30, presso il Chiostro del Convento di San Domenico Maggiore, Napoli, nell’ambito della rassegna ‘Classico Contemporaneo’ – V edizione, direttori artistici Gianmarco Cesario e Mirko Di Martino, andrà in scena lo spettacolo ‘Orfeo. Piombato giù’, di Cristian Izzo, da Rilke, Nietzsche, Pavese, Savinio
diretto e interpretato da Roberto Azzurro.

Il pastore che insegue la Luna e della Luna si trova a ragionare, diviene Leopardi stesso, poeta. Così che l’attore che entra sulla scena per caso, come al mondo si viene per caso, s’accorge di non poter più uscire. S’accorge che tutto è scena. Così le sue parole, il suo manoscritto, si identifica con i fogli che egli trova già sulla scena: è egli entrato in scena per portare o per prendere? Sì è egli voltato e tutto è sparito? O nulla è stato mai?

Così le parole di Rilke, di Pavese, di Savinio e le altre, non hanno più autore; il poeta non può che lasciarsi strappar via da questo fiume di parole, il fiume Ebbro in cui fu gettata la testa d’Orfeo; non può che lasciarsi fare a pezzi dalle Baccanti, perché si compia il volere di Dioniso. Piombare giù nel fiume: questo fanno i poeti.

 

Print Friendly, PDF & Email