Home Territorio Estero Coronavirus: carico di aiuti dall’Egitto per l’Italia

Coronavirus: carico di aiuti dall’Egitto per l’Italia

2220


Download PDF

Gesto di amicizia da parte del Presidente al Sisi

L’Ambasciatore d’Egitto in Italia, Hisham Badr, a nome del popolo egiziano esprime la sua sincera commozione per le espressioni di amicizia e ringraziamento che sono state espresse dal Governo e dal popolo italiano rappresentato dal Ministro degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale Luigi Di Maio, all’arrivo del carico egiziano di dispositivi medici sabato scorso, 4 aprile 2020.

Lo riferisce  un comunicato stampa della rappresentanza diplomatica d’Egitto a Roma.

Si legge:

Il Governo egiziano guidato dal Presidente Abdel Fatah al Sisi, a seguito della telefonata intercorsa con il Presidente del Consiglio italiano Giuseppe Conte il giorno 3 aprile 2020, aveva infatti già stabilito di inviare in Italia due aerei militari da carico appartenenti alle Forze armate egiziane che consegnassero i dispositivi medici più necessari all’Italia per aiutare e supportare i comprensivi sforzi del Governo italiano a superare questa crisi, aiutando a mitigare gli effetti di questa pandemia per la popolazione italiana amica.,

Il carico è stato consegnato da Hala Zayed, ministro egiziano della Salute e della Popolazione, in rappresentanza del governo egiziano e consisteva in mascherine facciali, tute protettive, così come tonnellate di materiali sanitari chimici prodotti in Egitto.

Di seguito e le dichiarazioni dell’Ambasciatore d’Egitto in Italia Hisham Badr, del ministro della Salute egiziano Hala Zayed, del Ministro degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale Luigi Di Maio e del vice capo della Protezione civile Agostino Miozzo, rilasciate alla televisione egiziana al momento della consegna degli aiuti egiziani alla base aerea di Pratica di Mare.

Si legge nel comunicato:

L’Ambasciatore Badr ha dichiarato: Questo carico è un messaggio di solidarietà e amicizia come ha detto il presidente Al Sisi al Presidente del Consiglio Conte durante la telefonata di venerdì scorso in cui il presidente Al Sisi esprimendo le sue condoglianze e la sua solidarietà al Governo e al popolo italiano. L’Egitto ha tradotto questa solidarietà essendo disponibile a fornire qualsiasi aiuto che viene richiesto dall’Italia.

Questo è anche un messaggio di amicizia tra il popolo egiziano e quello italiano che sono stati sempre vicini non solo geograficamente perché si affacciano sulle sponde del Mediterraneo, ma perché sono stati sempre vicini con i cuori. Il popolo egiziano non ha mai dimenticato che il popolo italiano è stato sempre vicino e solidale con l’Egitto, per questo oggi è compito dell’Egitto essere vicino all’Italia in questo momento di crisi.

La Ministra della Salute egiziana Hala Zayed ha dichiarato:

Il nostro gesto oggi è un messaggio all’Italia, che possa superare questo momento difficile il prima possibile. Noi siamo fiduciosi nella capacità del popolo e del governo italiano di sconfiggere questa epidemia e tornare il più presto alla vita normale.

Il Ministro degli Affari esteri Luigi Di Maio ha dichiarato:

Io non posso che ringraziare il presidente Al Sisi, la ministra della Salute che è qui, ringraziare il governo egiziano perché il materiale che arriva oggi è cruciale e fondamentale per il lavoro dei nostri medici e dei nostri infermieri, senza questo materiale, senza questi aiuti che vengono da tutto il mondo, l’Italia non ce l’avrebbe mai fatta e questo rafforza la nostra amicizia ma deve essere un grande messaggio di solidarietà a tutta la comunità internazionale.

La situazione in Italia in questo momento vede un paese in lockdown, abbiamo un numero di persone che contraggono il Coronavirus che si va stabilizzando ma siamo ancora nel picco, non abbiamo superato il picco, c’è bisogno di una grande responsabilità da parte di tutta l’Italia. Per darvi dei numeri, l’Italia ha bisogno di oltre 100 milioni di mascherine al mese.

In questo momento storico abbiamo bisogno di ventilatori polmonari, grazie agli aiuti ma anche grazie agli acquisti abbiamo semplicemente bisogno che in questo momento di bisogno tutti sentano la propria responsabilità anche i nostri amici nel mondo e questi gesti come quelli di oggi, non sono gesti formali, ma ci permettono di ripartire, di rifornire i nostri ospedali, di rifornire i nostri medici e i nostri infermieri.

Il vice capo della Protezione Civile Agostino Miozzo ha dichiarato:

Il materiale è un importante materiale che si usa in questa situazione di emergenza. Molto di questo materiale in questo momento è difficilmente reperibile e recuperabile. Un grande grazie al popolo egiziano, al vostro ministro della Salute, al vostro governo per questi aiuti che in questo momento sono decisamente importanti. Ripeto possiamo solo dire un Grazie per questo generoso aiuto in questa fase di emergenza.

È molto importante la tradizione di relazione che noi abbiamo anche di Protezione Civile con il vostro Paese che è una lunga tradizione, sono venuto molte volte io personalmente al Cairo e il rapporto tra la Protezione civile italiana e la Protezione Civile del vostro paese è un rapporto che dura da più di 20 anni se ben ricordo sin dalla fine degli anni novanta, non posso che ringraziare l’Egitto per questo gesto generoso.

Il comunicato conclude:

Viva l’Egitto, via l’Italia, andrà tutto bene! Sempre insieme ce la faremo.

Print Friendly, PDF & Email
Redazione Arabia Felix

Autore Redazione Arabia Felix

Arabia Felix raccoglie le notizie di rilievo e di carattere politico e istituzionale e di sicurezza provenienti dal mondo arabo e dal Medio Oriente in generale, partendo dal Marocco arrivando ai Paesi del Golfo, con particolare riferimento alla regione della penisola arabica, che una volta veniva chiamata dai romani Arabia Felix e che oggi, invece, è teatro di guerra. La fonte delle notizie sono i media locali in lingua araba per dire quello che i media italiani non dicono.