Home Rubriche Muórze e surze Penne rigate con salsicce e peperoni

Penne rigate con salsicce e peperoni

1365
Penne rigate con salsicce e peperoni


Download PDF

Ingredienti per 4 persone

400 grammi di penne rigate mezzane
300 grammi di salsiccia fresca
100 grammi di parmigiano grattugiato
1 cipolla media grattugiata
2 cucchiai abbondanti di farina
Uno o due peperoncini piccanti
Sale qb
Olio EVO qb
Mezzo bicchiere di vino bianco secco
1 confezione da mezzo chilo di polpa finissima di pomodoro

Procedimento

Dopo tante ricette fresche e leggere, si tratta di un piatto decisamente più pesante, ma ugualmente gustoso, di mia elaborazione.

Per prima cosa laviamo i peperoni, asciughiamoli e peliamoli con un pelapatate.
Un primo accorgimento è quello di scegliere, quando li compriamo, quelli più regolari, così che risulti più semplice pelarli, altrimenti è più probabile lasciare della pelle dove ci sono degli incavi.

Se vogliamo evitare di usare il pelapatate, c’è un altro modo per spellare i peperoni; li ungiamo con olio di oliva, li mettiamo in una teglia e li inforniamo per 10 minuti a 200 gradi, facendo attenzione a rigirarli su tutti i lati. Dopodiché, possiamo chiuderli per altri 10 minuti in una busta di carta; sarà facilissimo spellarli.

Li tagliamo poi a losanghe e li mettiamo in una padella con un filo di olio EVO e un pizzico di sale. Li facciamo cuocere però facendo attenzione a lasciarli croccanti, visto che completeremo la cottura in un secondo momento.

Da parte, in una padella più capiente, visto che alla fine dovremo saltarci la pasta dentro, mettiamo olio EVO con la cipolla grattugiata e il peperoncino piccante.

Facciamo rosolare per pochi minuti poi aggiungiamo la salsiccia fresca spellata, sbriciolata ed infarinata. Quando comincia a rosolarsi la salsiccia, aggiungiamo i peperoni e il vino. Facciamo sfumare e uniamo, infine la polpa di pomodoro e altro sale.

Nel frattempo, avremo cotto la pasta, da scolare al dente, visto che subito dopo la ripassiamo in padella aggiungendo metà del parmigiano.

Dopo aver impiattato, spolveriamo le nostre penne con il restante parmigiano.
Ovviamente le penne vanno accompagnate ad un buon rosso, magari un Aglianico.

Buon appetito.

Print Friendly, PDF & Email

Autore Carolina Barra

Carolina Barra, impiegata in pensione, profonda conoscitrice del cibo in tutte le sue declinazioni, adora cimentarsi nei piatti tipici della tradizione e scoprirne i trucchi per poterli tramandare.