Home Territorio ‘Menu’ al Teatro della Visitazione

‘Menu’ al Teatro della Visitazione

807


Download PDF

In scena dal 28 al 29 marzo a Roma

Riceviamo e pubblichiamo.

L’Atlantide Dance Company, con la direzione artistica di Diletta Brancatelli e l’aiuto regia di Andrea Pizzari, replicherà mercoledì 28 marzo e giovedì 29 marzo ore 21:00 presso il Teatro della Visitazione a Roma in Via de Crispolti 142, con il nuovo spettacolo dal titolo ‘Menu’.
‘Menu’ è uno spettacolo di teatro danza incentrato sul tema del potere dei soldi.
Una polemica diretta al mondo contemporaneo in cui ogni cosa è mossa dal denaro. Nemmeno più i desideri hanno spazio, e così i sogni si confondono.

Questo mondo allo sbando è rappresentato dal protagonista: un uomo “bianco”, un uomo ubriaco di ricchezza, un uomo a cui piace sguazzare nel potere. Accecato dai soldi, rinuncerebbe a mille abbracci pur di avere tutto il “resto”. Il suo sudiciume arriva fino alle ultime poltrone della platea, ma i suoi occhi non mentono. Lì risiede il dolore di una mancanza profonda che non si sa se verrà mai colmata. Il suo agire è tutto finalizzato al’egoismo più estremo.

Lo spettacolo è un grande banchetto dove, al posto delle pietanze, vengono servite porzioni di vita, scene che ricalcano il malessere e l’ironia di un mondo che divora sé stesso, di un mondo cacciatore che continuamente accumula desideri mettendoli in secondo piano, preferendo la via della ricchezza esteriore a quella interiore. Ne esce un quadro grottesco che strizza un occhio alle polemiche contemporanee del capitalismo.

Antipasti serviti freddi, gelidi, di donne che vendono le propria femminilità per un momento di ubriachezza; primi piatti di sudore e catene; secondi vistosi e ricchi di brama di potere; contorni servili, di camerieri alle prime armi.
Il Menu è una lista dei desideri con il prezzo segnato accanto. Si sceglie ormai in base al costo e non in base al bisogno vero, autentico.

'Menu'

Print Friendly, PDF & Email