Home Territorio Giornate FAI d’Autunno 2019: i luoghi da visitare in Campania

Giornate FAI d’Autunno 2019: i luoghi da visitare in Campania

3288
Reggia di Portici (NA)


Download PDF

L’edizione 2019 è dedicata a ‘L’infinito’ di Giacomo Leopardi

Riceviamo e pubblichiamo.

Le Giornate FAI d’Autunno compiono otto anni e sono più vitali che mai. Sono giovani perché animate e promosse proprio dai Gruppi FAI Giovani, che anche per quest’edizione hanno individuato itinerari tematici e aperture speciali che permetteranno di scoprire luoghi insoliti e straordinari in tutto il Paese.

Un weekend unico, irripetibile, che sabato 12 e domenica 13 ottobre 2019 toccherà 260 città italiane, coinvolte a sostegno della campagna di raccolta fondi del FAI – Fondo Ambiente Italiano ‘Ricordati di salvare l’Italia’, attiva a ottobre.

Anche in Campania saranno coinvolte le 5 province e saranno tanti i giovani del FAI ad accompagnare i visitatori lungo i percorsi tematici espressamente ideati per l’occasione, con l’obiettivo di trasferire il loro entusiasmo nella scoperta di luoghi inediti e straordinari che caratterizzano il nostro panorama: palazzi, chiese, conventi, castelli, aree archeologiche, musei, giardini e siti naturalistici.

Le Giornate FAI d’Autunno sono, quindi, l’opera collettiva dei nostri ragazzi, il risultato della forza delle nuove generazioni, simbolicamente incarnata in quel giovane che, duecento anni fa, a ventun anni, scrisse i versi immortali de ‘L’infinito’: Giacomo Leopardi. Per questo l’edizione 2019 è dedicata a lui e alla sua poesia.

A Napoli domenica 13 ottobre alle 10:00 e alle 11:00 presso il Parco Vergiliano a Piedigrotta i visitatori potranno assistere ad una lettura de ‘L’infinito’ di Giacomo Leopardi a cura di Arianna Ricciardi e Rossella Massari della Compagnia Vernicefresca Teatro in occasione del 200° anniversario dalla sua scrittura.
Prenotazione obbligatoria www.faiprenotazioni.it.

Alle 12:00 si terrà una Lettura ‘L’infinito’ a cura dei Mediatori culturali del Gruppo FAI Ponte tra culture di Napoli in italiano e nelle lingue e dialetti del mondo: inglese, russo, ucraino, rumeno, spagnolo, francese, portoghese, wolof, malinké, konianké, sousou, bambara, dendi, kassonke e djoula. Si avvisa che non si effettueranno visite guidate dell’intero complesso del Parco Vergiliano.

A Pozzuoli (NA) si potrà visitare il Lago d’Averno, uno dei cinque laghi dell’area flegrea formatosi in uno dei crateri dei tanti vulcani spenti, luogo straordinario sia dal punto di vista naturalistico, come anche storico e artistico. Fra letture e momenti musicali, i visitatori conosceranno i numerosi miti che vi sono ambientati in un percorso che toccherà le rovine del cosiddetto “Tempio di Apollo”, includendo inoltre una tappa enogastronomica presso un’azienda vinicola locale. Sabato e domenica dalle 10:00 alle 14:00.
Info: pozzuoliecampiflegrei@gruppofai.fondoambiente.it.

Speciali itinerari tematici, ideati dal Gruppo FAI Giovani, guideranno i visitatori alla scoperta della Reggia di Portici (NA), edificata alla metà del Settecento su commissione di Carlo di Borbone sovrano di Napoli. È il palazzo reale borbonico che precede la Reggia di Caserta, poi residenza estiva e di caccia, oggi sede universitaria e museo, luogo poco conosciuto e frequentato nonostante la sua straordinarietà, dovuta alla splendida posizione e soprattutto al suo valore storico-culturale.

Edificio grandioso e monumentale, che si estende, tra palazzo, giardini e parco, dalla costa alle pendici del Vesuvio, alle porte di Napoli, il Real Sito di Portici è composto da due parchi, inferiore e superiore, al cui centro si trova il palazzo reale.

Tre saranno gli itinerari tematici proposti:
storico – artistico, Herculanense Museum, appartamenti reali, sala cinese e galoppatoio; botanico, visite al quadrato storico dell’Orto Botanico, accompagnati dagli esperti della facoltà di Agraria;
naturalistico, attraverso i sentieri del bosco, il giardino segreto, il Castello e l’area della pallacorda.
Sabato e domenica dalle 10:00 alle 18:00 ultimo ingresso 17:30.
Visite speciali dedicate solo agli iscritti FAI:
sabato e domenica ore 10:30 / 11:30 / 12:30 / 16:00 visite guidate all’Orto botanico presso il palmento, il felceto e le serre, durata 40 minuti.

Verrà eccezionalmente aperta anche la Cappella Reale, visitabile solo sabato dalle 10:00 alle 12:00 e dalle 14:00 alle 18:00.

Tra le iniziative proposte, nei due giorni di apertura, per gli appassionati di yoga e meditazione, sarà possibile partecipare a lezioni e incontri di hatha yoga e yoga nidra con campane tibetane a cura dell’Associazione Hathayoga, su contributo.

Domenica 13 ottobre, le iniziative prevedono anche il trekking al parco superiore della Reggia di Portici, su contributo.
Informazioni su costi, orari e prenotazioni:
081-2532016 – prenotazioni@centromusa.it.

In Costiera, come di consueto sarà possibile visitare a Massa Lubrense (NA) il sentiero escursionistico della Baia di Ieranto, percorso di trekking di media difficoltà di circa 45 minuti, inserita nell’Area Marina Protetta di Punta Campanella e proprietà del FAI aperta ai visitatori tutto l’anno.
Sabato e domenica: 10:00 – 17:00 – prenotazione obbligatoria: cell. 335-8410253.

Nella Regione ci saranno molti luoghi da visitare e itinerari speciali per ammirare le bellezze campane.

Ad Avellino, un percorso dedicato a ‘I tesori dell’Alpe nel cuore dell’Irpinia’ porterà alla scoperta del Convento di San Francesco a Folloni di Montella, riconosciuto come monumento nazionale; e ancora: il Santuario del SS. Salvatore a Montella, situato a ben 954 metri di altitudine; la Sorgente Peschiera Pollentina di Cassano Irpino e la Bocca del Dragone di Volturara Irpina, un serbatoio naturale di acqua che risale a circa due milioni di anni fa. Diversi gli eventi che accompagneranno le visite tra cui l’AperiFAI alla Bocca del Dragone di Volturara Irpina, sabato 12 ottobre a partire dalle ore 18:30; le Invasioni Irpine a Volturara Irpina, domenica 13 ottobre, e #InstameetAvellino con Igers Avellino al Convento di San Francesco a Folloni di Montella, domenica 13 ottobre.

A Salerno il percorso ‘Paestum, l’inedito all’ombra dei templi: Porta Sirena, Torre 28, Porta Giustizia e Santuario di Santa Venere’ guiderà alla scoperta dei quattro straordinari luoghi dell’area archeologica, non sempre pienamente valorizzati, solo domenica 13 ottobre. Grazie alla collaborazione con il Direttore del Parco Zuchtriegel, a fronte di un contributo a partire da €5,00, sarà possibile visitare il Parco Archeologico di Paestum e il museo con la mostra temporanea ‘Poseidonia città d’acqua. Archeologia e cambiamenti climatici’ recentemente inaugurata.

A Benevento sarà proposta la visita alla Cattedrale di S. Maria Assunta di Benevento, dove si potranno visitare gli scavi archeologici e il museo, e in esclusiva saranno aperte le porte del Campanile della Cattedrale. Con la passeggiata nel rione medievale Triggio si potrà andare alla scoperta di uno dei più antichi e suggestivi quartieri di Benevento.

Tra gli eventi collaterali, la visita ai Giardini di casa Pisani – quartiere Triggio sarà accompagnata dal laboratorio ‘Salotti nei vicoli: laboratorio di sedute artistiche per il quartiere’ a cura di Chiana Festival di San Lorenzello e dell’associazione RU.DE.RI. e con la collaborazione dell’artista Gabriella Crisci: adulti e bambini, sotto la guida di artisti, potranno scatenare la propria fantasia per dipingere e decorare vivaci vecchie sedie di recupero ricordando le antiche tradizioni del luogo, sabato 12 ottobre.

Ancora, si potrà assistere all’evento ‘Racconti Longobardi’ a cura di Angelo Miraglia dell’associazione Tanto per gioco, domenica 13 ottobre. Per i più avventurosi ci sarà la possibilità di partecipare ad un percorso naturalistico lungo il fiume dal titolo ‘Passeggiata alla ricerca dell’oca egiziana’, a cura dell’architetto Marcello Stefanucci delegato della LIPU sezione di Benevento, domenica 13 ottobre.

In provincia di Caserta verranno proposti due itinerari.
Domenica 13 ottobre a Valogno, Sessa Aurunca, sarà possibile andare alla scoperta dei 42 murales tematici realizzati da artisti locali e di fama nazionale realizzati con l’intento di “colorare il grigio” delle mura di cemento armato. Svariati sono i temi dei murales, legati anche alla storia del luogo: dal brigantaggio, alle favole, ai Mazzamaurielli, gli spiritelli che la leggenda narra vivano a Valogno.

La passeggiata sarà accompagnata da performance artistiche con materiali di recupero e sarà possibile visitare il ‘Giardino dell’Eden’ e rivivere la storia grazie all’animazione del Gruppo di Ricostruzione storica del Brigantaggio, visite esclusive per gli iscritti FAI a cura dell’Associazione culturale ‘Valogno borgo d’arte’, ore 9:30, 12.00 e 15:00, con un massimo di 25 visitatori ciascuna, prenotazione obbligatoria inviando mail a caserta@faigiovani.fondoambiente.it.

Fra gli appuntamenti imperdibili della giornata, la realizzazione di un murale e la presentazione alle 16:30 del libro ‘Lo scrigno di Feliciello’ di Pasquale Cominale.

Il Gruppo FAI di Aversa, sabato e domenica dalle 9:30 alle ore 12:30, offrirà ai visitatori un itinerario nell’insula domenicana, con l’intento di rivalorizzare l’antico centro cittadino dove, per eccellenza, si pregustava e si pregusta il sapore catartico e magico di una cittadina dai natali illustri.

Si potranno visitare l’antico Sedile di S.Luigi, l’Ex Palazzo del Giudice di Pace, il Palazzo Azzolini, attuale Palazzo Scuotri, il Palazzo dell’antica Pretura di epoca angioina,ex sede del Giudice di Pace, la Chiesa di S.Marta Maggiore, la Chiesa di S.Domenico e la Mostra su Leonardo presso Casa Cimarosa.

Programma completo, info e orari delle visite su www.fondoambiente.it

Ogni visita prevede un contributo facoltativo, preferibilmente da €2,00 a €5,00, a sostegno dell’attività della Fondazione. Durante le Giornate FAI d’Autunno in via eccezionale anche i Beni FAI saranno accessibili a contributo facoltativo.

Per gli iscritti FAI e per chi si iscriverà per la prima volta – a questi ultimi sarà dedicata la quota agevolata di €29,00 anziché €39,00 . La quota agevolata varrà anche per chi si iscriverà per la prima volta tramite il sito www.fondoambiente.it dal 1° al 20 ottobre.

L’edizione 2019 delle Giornate FAI d’Autunno è possibile grazie all’importante contributo di UBI Banca, prezioso sponsor dell’evento e vicino al FAI dal 2012.
DHL Express Italy, rinnovato Logistic Partner dell’evento, garantirà la movimentazione dei materiali.
Si ringrazia, inoltre, GEDI Gruppo Editoriale per la consolidata collaborazione.
Grazie anche a Ferrarelle, acqua ufficiale del FAI, che ha donato il suo prodotto per l’iniziativa e sarà presente a Milano e Napoli con tre speciali eco compattatori dedicati alla raccolta selettiva delle bottiglie in plastica PET che verranno così correttamente smaltite e riciclate.

L’ottava edizione delle Giornate FAI d’Autunno si svolge con il Patrocinio della Commissione europea, del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, di tutte le Regioni e le Province Autonome italiane e di Responsabilità Sociale Rai. Con la media partnership di TG1, RAI TGR, RAINEWS24, che assicureranno ampia informazione e una copertura capillare. Si ringraziano, infine, Regione Lazio, Regione Lombardia, Regione Puglia, Provincia Autonoma di Trento, Fondazione Carical e Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia per il contributo concesso.

Grazie a Province, Comuni, Soprintendenze, Università, Enti Religiosi, Istituzioni Pubbliche e Private, ai privati cittadini e a tutte le aziende che hanno voluto appoggiare la Fondazione, oltre alle 125 Delegazioni, 94 Gruppi FAI, 94 Gruppi FAI Giovani e 2 Gruppi FAI ponte tra culture, in tutta Italia.

Per le iniziative alla Reggia di Portici si ringrazia Ats Demetra, Iis Rocco Scotellaro, Iis Francesco Saverio Nitti, il Centro Musa con il Direttore Stefano Mazzoleni, il Prof. Riccardo Motti, Mariano Tosti e l’insegnate di yoga Maria Pia Di Martino.

Nati otto anni fa, i gruppi di giovani volontari del FAI sono diffusi in tutta Italia: le Giornate FAI d’Autunno sono la loro festa, l’occasione per mettere in pratica il loro generoso contributo a favore della missione del FAI con originalità e grande energia. Ad affiancarli, nell’accogliere e accompagnare i visitatori, ci saranno gli Apprendisti Ciceroni, studenti della scuola di ogni ordine e grado che hanno scelto con i loro docenti di partecipare nell’anno scolastico a un progetto formativo di cittadinanza attiva, un’iniziativa lanciata dal FAI nel 1996, che coinvolge ogni anno studenti felici di poter vivere e raccontare da protagonisti, anche solo per un giorno, le meraviglie del loro territorio.

Per informazioni:
www.giornatefai.itwww.fondoambiente.it – tel. 02-467615399

Importante: Verificare sul sito quali sono i luoghi aperti dal FAI, gli aggiornamenti su modifiche di orari, eventuali variazioni di programma in caso di condizioni meteo avverse e la possibile chiusura anticipata delle code in caso di grande affluenza di pubblico.

Print Friendly, PDF & Email