Home Territorio Giornata internazionale persone con disabilità, iniziative DRM Campania

Giornata internazionale persone con disabilità, iniziative DRM Campania

297
Giornata internazionale delle persone con disabilità


Download PDF

Le attività in programma

Riceviamo e pubblichiamo.

Anche quest’anno la Direzione regionale Musei Campania aderisce alla Giornata internazionale delle persone con disabilità, con l’obiettivo di diffondere la cultura dell’inclusione e agire concretamente per il miglioramento dell’accessibilità in tutte le sue sedi.
Istituita nel 1992 dall’ONU con lo scopo di promuovere la consapevolezza sul tema, sostenere la piena inclusione delle persone con disabilità in ogni ambito della vita civile e combattere tutte le forme di discriminazione, la Giornata del 3 dicembre ci chiama all’impegno costante di assicurare a tutti il diritto alla partecipazione e all’accesso ai luoghi e contenuti culturali, all’insegna del motto ‘Un giorno all’anno tutto l’anno’.

In linea con gli obiettivi dell’Agenda 2030 per la qualità dell’educazione, la riduzione delle disuguaglianze e il rafforzamento del dialogo tra i popoli, quest’anno la Giornata assume una particolare rilevanza anche alla luce degli stanziamenti previsti dal PNRR per interventi volti all’eliminazione delle barriere fisiche, sensoriali e cognitive negli istituti di cultura pubblici e privati, tra i quali quelli della Direzione regionale Musei Campania, in una prospettiva di crescita e di coesione sociale.

La Direzione regionale Musei Campania partecipa all’iniziativa promossa dal Ministero della Cultura tramite la Direzione Generale Educazione, Ricerca e Istituti Culturali e la Direzione Generale Musei, con un fitto calendario di attività e potenziando la propria offerta di contenuti multimediali accessibili.

Le attività proseguiranno anche nella giornata del 4 dicembre, prima domenica del mese, con ingresso gratuito, e per tutto il mese di dicembre.

Quest’anno la Giornata assume un significato ancora più forte per la Direzione regionale Musei Campania che ospita tirocinanti disabili con il progetto “Garanzia Giovani”, per attivare politiche di orientamento, istruzione e formazione volte all’inserimento anche nel mondo del lavoro di giovani al di sotto dei 30 anni.

Saranno loro, che da alcuni mesi hanno avviato il loro percorso formativo nei musei, ad accogliere, infatti, il pubblico, con un’iniziativa che tende a valorizzare le loro esperienze e capacità comunicative rendendoli protagonisti della narrazione museale in alcuni luoghi della cultura della DRM Campania, come il Museo archeologico dell’Antica Capua, a Santa Maria Capua Vetere, e il Museo Duca di Martina, a Napoli, dove i giovani tirocinanti accompagneranno i visitatori in un percorso di visita originale e da loro stessi costruito, con il supporto del personale dei Servizi Educativi del museo, raccontando le opere attraverso i loro occhi e la loro sensibilità.

Riprendono, poi, nell’ambito della Rete ‘Campania tra le mani. Itinerari inclusivi nei luoghi d’arte’, coordinata dal Servizio di Ateneo per le Attività degli studenti con Disabilità e DSA dell’Università degli Studi di Napoli Suor Orsola Benincasa, le visite guidate dedicate alle associazioni di persone con disabilità presso la Certosa e Museo di San Martino, il Museo Diego Aragona Pignatelli Cortes, il Museo archeologico di Calatia e il Museo archeologico della Valle del Sarno.

Sempre nell’ambito della Rete ‘Campania tra le mani’, la Certosa e Museo di San Martino e il Museo archeologico nazionale della Valle del Sarno hanno realizzato delle narrazioni audiovisive su particolari aspetti delle collezioni, in collaborazione con l’Associazione FIADDA onlus – Campania e il Centro Nazionale del Libro Parlato “F. Fratta” dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti.

I video, che saranno diffusi attraverso il canale YouTube della Direzione regionale Musei Campania e i canali social dei musei, sono corredati da sottotitoli per le persone sorde e descrizioni audio per le persone non vedenti. Saranno raccolti nella sezione ‘Risorse per l’accessibilità’ del sito web istituzionale, che propone on line gli itinerari accessibili, nell’ottica di un’opportunità permanente di fruizione ampliata del patrimonio.

Gli spazi del Museo archeologico dell’Antica Capua e dell’Anfiteatro Campano saranno animati da una vasta offerta di attività dedicate agli adulti e ai bambini, con visite guidate, laboratori di arteterapia, yoga e letture animate, in collaborazione con le associazioni del territorio e, in particolare, la condivisione dell’iniziativa con l’Associazione Italiana Persone Down (AIPD) che parteciperà con un gruppo di ragazzi impegnati nel progetto “Il mondo è nostro”, finanziato dalla Tavola Valdese.

Il Museo archeologico di Eboli e della Media Valle del Sele, in collaborazione con Tulipano Art Friendly, propone “ManES IN BLU”, un percorso laboratoriale che permetterà la fruizione del museo in una modalità interattiva per i bambini con autismi insieme ai loro amici e compagni di classe. Il progetto si inserisce nell’ambito del protocollo d’intesa per l’accessibilità e l’inclusione che la Direzione regionale Musei Campania ha sottoscritto con la Cooperativa Sociale Il Tulipano.

Il Museo archeologico di Pontecagnano, in collaborazione con il Comune di Pontecagnano Faiano e l’Associazione Internazionale Pandora Artiste-Ceramiste, propone “Il Museo accessibile – Visioni Ri…abilitate”, con il coinvolgimento dei volontari di Pandora Ability, progetto di promozione dell’aggregazione e dell’inserimento sociale di persone diversamente abili incentrato sull’insegnamento dell’arte ceramica.

L’Area archeologica del Teatro romano di Benevento, in collaborazione con l’associazione CESVOB di Benevento, organizza una live performance del Gruppo “Gli Insuperabili” dell’Associazione Giada di Rocca San Felice, che si esibiranno con musiche, canti e recitazioni.

Inoltre, per tutto il mese di dicembre, saranno effettuate specifiche visite guidate e approfondimenti su tematiche legate all’accessibilità al patrimonio culturale.

Il Museo archeologico del Sannio Caudino proporrà ‘Ti racconto Caudium’, con visite guidate in collaborazione con le associazioni territoriali, e, nell’ambito del ‘Progetto Cassiopea’, un laboratorio di ceramica dedicato al vaso Europa – Assteas organizzato dall’Associazione Cassiopea di Airola (BN) e la realizzazione di descrizioni audio di reperti particolarmente significativi della collezione del museo.

Tutte le iniziative in programma sono disponibili sul sito web della DRM Campania e nella sezione dedicata sul sito web del MiC.

 

Print Friendly, PDF & Email