Home Rubriche Da Oriente a Occidente Cosa vuoi imparare?

Cosa vuoi imparare?

465
imparare


Download PDF

Sui significati del vivere

La noia non produce altro che noia, così come dal niente non può nascere altro che il niente.

Il pensiero sorge dall’instabilità, dallo squilibrio, dallo stupore o dalla meraviglia, perché è movimento e si nutre di sensazioni.

Ti sei accorto anche tu di quanto abbia preso il sopravvento un meccanismo ormai fossilizzato, dove le macchine agiscono come gli uomini e dove gli esseri umani sono diventati come macchine?

L’industria dell’intrattenimento inebetisce e inibisce la creatività, poiché si viene uncinati, presi all’amo, restando all’oscuro e nel vuoto della rete.

Depressione, ansia, attacchi di panico, autolesionismo, alcol, droghe di ogni genere. Programmi e progetti che annichiliscono la vitalità stanno invadendo i nostri organi di senso.

E lo fanno così bene, così tanto, che i sensi li perdiamo, senza più riuscire a dare un significato alle cose e alla vita che facciamo.

Si sopravvive e si ferisce inconsapevolmente.

Vediamo anime che si chiudono nella solitudine, per poi lamentarsi di essere sole.

Anime che non apprezzano il mondo, ma che vorrebbero essere apprezzate dal mondo, anime che non sorridono e che non amano, ma che vorrebbero essere amate.

Come mendicanti implorano attenzioni senza dare attenzione alcuna.

Tutti aspettano che siano gli altri ad agire, ma quando tutti aspettano tutti, questo è certo, non arriva nessuno.

Credono di sapere e di conoscere, ma a cosa serve sapere e conoscere, senza l’abilità di dare un significato a quel che si dice di sapere?

Come usi la tua conoscenza? Cosa ci fai? Dove la porti?

Ti rende almeno felice?

Se così non è, perché, allora, dovrei imparare quel che hai imparato tu?

Perché mai dovrei seguirti se ogni giorno, di fronte ai miei occhi, ho il deprimente risultato del tuo falso sapere?

Non imbottirmi di nozioni, di parole, di teorie.

Insegnami la saggezza di un sorriso.

Resta aggiornato sui Programmi Gayatri 

Print Friendly, PDF & Email

Autore natyan

natyan, presidente dell’Università Popolare Olistica di Monza denominata Studio Gayatri, un’associazione culturale no-profit operativa dal 1995. Appassionato di Filosofie Orientali, fin dal 1984, ha acquisito alla fonte, in India, in Thailandia e in Myanmar, con più di trenta viaggi, le sue conoscenze relative ai percorsi interiori teorici e pratici. Consulente Filosofico e Insegnante delle più svariate discipline meditative d’oriente, con adattamento alla cultura comunicativa occidentale.