Home Toscana Arezzo Vino, corso online per operatori enoturistici

Vino, corso online per operatori enoturistici

432
Consorzio Vino Chianti


Download PDF

Partirà il 13 marzo. A promuoverlo Consorzi Toscani e Movimento Turismo del Vino Toscana

Riceviamo e pubblichiamo.

Un corso per la formazione di una figura professionale sempre più centrale nella vita di una cantina, specializzata nella ricezione e nell’accoglienza degli ospiti, in grado di poter presentare e promuovere con competenza i vini ma soprattutto una figura professionale in grado di veicolare lo storytelling aziendale con efficacia.

È il primo Corso online per la formazione dell’addetto all’enoturismo, che partirà il 13 marzo.

A promuoverlo il Consorzio Vino Chianti, insieme a Consorzio Tutela del Vino Morellino di Scansano, Consorzio tutela Vini Montecucco, Consorzio tutela Vini della Maremma Toscana, in collaborazione con il Movimento Turismo del Vino Toscana, la società Consolve, WineTrade in qualità di media partner e l’avvocato Marco Giuri, dello Studio Giuri Avvocati, Studio specializzato nel settore vinicolo, in qualità di ideatore e Coordinatore scientifico.

Oggi la formazione è un elemento imprescindibile per garantire la qualità e il successo dell’enoturismo, a tutti i livelli. È essenziale che le moderne ‘Enoguide’ siano ben informate sulla cultura del vino e sulla produzione vinicola, così come sulle peculiarità del territorio e della sua storia.

Solo così potranno offrire ai visitatori un’esperienza autentica e di assoluta qualità. Gli operatori devono essere in grado di promuovere in modo efficace le loro attività e di raggiungere un pubblico globale sempre più ampio.

Questo richiede una conoscenza approfondita delle tendenze del mercato turistico, nonché una comprensione delle strategie di marketing più efficaci per promuovere il proprio business.

Ecco perché la legge L. 76/2019, la Regione Toscana ha previsto tra i requisiti soggettivi, anche la partecipazione a un corso di formazione teorico pratico per poter esercitare questa attività sempre più centrale per valorizzare il patrimonio vitivinicolo e culturale del nostro Paese.

Afferma Marco Alessandro Bani, Direttore del Consorzio Vino Chianti:

L’obiettivo è potenziare e incentivare la ricezione enoturistica: il corso permette di avere tutte le carte in regola per attivare questa tipologia di attività.

Sottolinea Marco Giuri, ideatore del corso:

Non appena è uscita la legge toscana sull’enoturismo mi sono reso conto che i Consorzi di tutela avrebbero svolto un ruolo da protagonisti nell’organizzazione di eventi e nell’ambito della formazione enoturistica.

Ad oggi abbiamo già realizzato e portato a termine il primo corso per il Consorzio Bolgheri e Bolgheri Sassicaia DOC che ha avuto un grande successo di adesioni.

L’intento poi di estendere il corso a quanti più soggetti possibili in questo momento di difficoltà mi è parso subito un motivo ulteriore per mettere a disposizione la mia esperienza nel settore della formazione.

Sono senz’altro i Consorzi che hanno un ruolo determinante per il rilancio delle zone vitivinicole del comparto enoturistico: in questa prospettiva alcuni importanti Consorzi della Toscana hanno deciso di abbracciare l’iniziativa della formazione on line e diventare attori principali della crescita professionale dei propri territori.

Nel prossimo domani, più che mai l’enoturismo, sarà il motore trainante del nostro Paese e la Toscana del vino è consapevole che bisogna progettare un nuovo modello di accoglienza.

Il Corso per Operatore Enoturistico sarà interamente su piattaforma online ed avrà un taglio molto pratico e sarà tenuto da Professionisti esperti del settore Enoturistico.

Print Friendly, PDF & Email