Home Territorio Estero Toscana incontra Montenegro: turismo, agroalimentare e aeroporti

Toscana incontra Montenegro: turismo, agroalimentare e aeroporti

243
Toscana incontra Montenegro


Download PDF

Marras: ‘Mi auguro che questa giornata sia solo il primo momento di una duratura collaborazione’

Riceviamo e pubblichiamo da Agenzia Toscana Notizie.

Una delegazione del Montenegro è stata ricevuta stamani, 27 ottobre, nell’Auditorium del Consiglio regionale a Firenze dall’Assessore all’economia della Toscana Leonardo Marras. Con lui, a portare i saluti, anche il Presidente dell’assemblea toscana Antonio Mazzeo.

A guidarla erano l’Ambasciatrice in Italia del Montenegro, Milena Sofranac Ljubojevic, il Segretario di Stato con delega al turismo, Ivana Djurovic, il Console onorario del Montenegro in Toscana, Alessandro Giannanti, e il Presidente del Consiglio sociale dello Stato, Pedrag Mitrovic.

L’obiettivo è rafforzare i legami che già ci sono tra Montenegro in Toscana, creando contatti diretti tra aziende. Infatti, subito dopo i saluti, sono seguiti una serie di incontri a due tra imprenditori e operatori commerciali dei settori agroalimentare, ICT, cura della persona e benessere.

Sono state organizzate anche alcune visite in aziende toscane, mentre nella sede di Toscana Promozione Turistica, sempre durante la mattina, c’è stato un focus dedicato al turismo e al settore aeroportuale. Il Montenegro vorrebbe infatti rafforzare i collegamenti con l’Italia, con voli diretti.

Presenti anche rappresentanti di associazioni di categoria: hanno preso la parola, nei saluti iniziali, il Presidente della piccola industria di Confindustria Toscana Stefano Gabbrielli e Daniele Barbetti in rappresentanza di Confcommercio.

Ha sottolineato durante i saluti l’Assessore Marras:

Sono tante le similitudini e i punti di contatto tra le nostre regioni e mi auguro che questa giornata sia solo il primo momento di una duratura collaborazione.

L’economia toscana, dopo la battuta di arresto del 2020 causata dalla chiusura delle frontiere e dal congelamento del commercio internazionale, sta tornando a crescere proprio grazie all’export, traino del rimbalzo positivo registrato nel 2021.

Sarà una leva importante e per questo abbiamo presentato in queste settimane un piano di aiuto alle imprese per sull’internazionalizzazione, con una dotazione più robusta che in passato.

Print Friendly, PDF & Email