Home Basilicata Matera Opera di Armin Linke immagine guida XVII Giornata del Contemporaneo

Opera di Armin Linke immagine guida XVII Giornata del Contemporaneo

350
Armin Linke per la Diciassettesima Giornata del Contemporaneo, Jurong Bird Park, Singapore, 1999 - 2021


Download PDF

L’immagine scelta dal Ministero della Cultura è ‘Jurong Bird Park’

Riceviamo e pubblichiamo.

È di Armin Linke, il fotografo e regista che ha curato una delle quattro grandi mostre di Matera 2019, ‘Blind Sensorium. Il paradosso dell’Antropocene’, l’immagine guida scelta per la diciassettesima edizione della Giornata del Contemporaneo, la manifestazione promossa da AMACI – Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani, con il sostegno della Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura, per raccontare la vitalità dell’arte contemporanea nel nostro Paese, in programma l’11 dicembre.
L’immagine ‘Jurong Bird Park’ di Armin Linke, scelto come rappresentante di questa edizione simbolo della ripartenza, come viene evidenziato sul sito del Ministero della Cultura

è una messa in scena teatrale, un display di elementi che rappresentano un concetto di Paesaggio naturale.

Nella fiction architettonica modernista, la natura lussureggiante, apparentemente spontanea, che accoglie i pappagalli multicolori è intrisa di elementi naturali e artificiali, a partire dal fungo in cemento armato che imita l’accogliente rifugio ligneo per i volatili protagonisti della fotografia.

Con la sua inconfondibile capacità di cogliere aspetti inediti della realtà che ci circonda, Linke apre una profonda riflessione sulle azioni dell’uomo e sui luoghi fortemente antropizzati come Jurong Bird Park (Singapore), il più grande parco ornitologico al mondo, in cui la Natura è piegata al servizio dell’uomo e dei suoi inarrestabili desideri di appropriazione.

Questa contraddizione è stata al centro della mostra ‘Blind Sensorium. Il paradosso dell’Antopocene’ di Armin Linke, in collaborazione con Giulia Bruno e Giuseppe Ielasi, coprodotta dalla Fondazione Matera Basilicata 2019 con la Direzione Regionale Musei della Basilicata, già Polo Museale della Basilicata, allestita presso il Museo archeologico nazionale ‘Domenico Ridola’ e nei locali dell’ex scuola ‘Alessandro Volta’, a Matera, dal 6 settembre 2019 all’8 marzo 2020.

La mostra, che rappresenta una vasta antropologia visiva del controverso ruolo svolto dagli esseri umani e dalle moderne società capitalistiche nella trasformazione della Terra, viene raccontata in un catalogo scaricabile in formato pdf dal sito blindsensorium.net.

La pubblicazione si configura come una cartografia spaziale della mostra, ma anche lo storyboard, la partitura o la stratigrafia dell’esposizione in forma bidimensionale.

Consultabile in formato pdf, come e-book oppure in versione cartacea stampata in due volumi, essa è anche un ‘giornale di bordo’ del processo di ricerca artistico e curatoriale collettivo del team di Linke e delle istituzioni che hanno collaborato allo sviluppo e alla progettazione della mostra.

L’approccio stratigrafico evidente nelle pagine riflette una convinzione: se l’obiettivo è stabilire il sincronismo delle diverse forze che stanno cambiando l’aspetto del pianeta, il lavoro fotografico non può prescindere dalla collaborazione con studiosi di diversi campi disciplinari e l’appropriazione dei contenuti non può che passare attraverso diverse forme di trasmissione.

All’interno del catalogo è inoltre presente la documentazione dei workshop organizzati per gli studenti delle scuole elementari, medie e superiori nell’ambito della mostra, con l’intento di renderli interlocutori della ricerca di Armin Linke.

Copie a colori del libro sono disponibili su ordinazione su Printered, all’indirizzo: www.printered.it/blindsensorium/

Print Friendly, PDF & Email