Home Rubriche Da Oriente a Occidente Minimizzare i problemi

Minimizzare i problemi

439
Problemi


Download PDF

Training Mentale contro l’Ansia e le Preoccupazioni

Problemi gravi, problemi di media portata, problemi piccoli e trascurabili.
Ci procuriamo dolori inutili, da soli, quando in mezzo alle tante difficoltà importanti, aumentiamo anche la misura dei problemi minori.
Se ci ostiniamo a concentrare la nostra mente su ciò che è trascurabile finiamo per ingigantire le problematiche che, invece, potrebbero essere accantonate.

Molte di esse, nella maggior parte dei casi, si risolvono da sole.

Abbiamo la capacità di rendere insuperabili anche gli ostacoli più facili, quelli che se trascurati vanno a posto per conto loro oppure quelli che, anche se non si sistemano, non sono poi davvero così importanti.

I piccoli problemi, insignificanti, possono essere tanti, e se vi poniamo troppo a lungo la nostra attenzione finiscono per diventare un unico grande problema.

Così come possiamo sentirci meglio minimizzando un grosso dilemma, possiamo anche sentirci molto male ingigantendo questioni più piccole e trascurabili.

Quante volte, per esempio, ci siamo arrabbiati per le opinioni contrarie in Facebook o su qualunque altro social?

Quante volte abbiamo risposto ai commenti degli odiatori finendo per coinvolgerci in dispute che avremmo potuto evitare, poiché del tutto inutili e inconcludenti?

Nessuno ci aveva obbligato ad estenuarci per certe questioni, ma ce la siamo presa e abbiamo reiterato i nostri comportamenti causandoci da soli il nostro malessere.

Sarebbe bastato passare oltre, non rispondere ed occuparci di altro.

Vogliamo stare bene ma siamo poco disposti a rimuovere le cause e le condizioni che ci procurano malessere.

Qualcuno ogni tanto mi dice:

Mi manca la volontà, non ci riesco, è difficile!

Che strano, rispondo io, hai una volontà ferma e stabile per continuare a farti del male ma non riesci a sviluppare quella per procurarti benessere.

Non è vero che ti manca la volontà, più semplicemente la stai utilizzando in malo modo, dirigendola dalla parte sbagliata.

Hai familiarizzato con determinate abitudini e ora si tratta di prendere la buona abitudine di familiarizzare con le azioni che ti aiutano a stare bene.

Prova a non rispondere, a non ingigantire, impara a minimizzare.

Occorre incominciare dalle piccole cose, poiché rappresentano una grande minaccia per la nostra salute quando sono tante e le trasmutiamo, per cattiva abitudine, in grandi problemi.

Vale davvero la pena lamentarsi di tutto e di tutti quando, pur lamentandoci, non concludiamo nulla di buono?

Non è forse meglio dirigere i nostri sforzi, la nostra volontà, i nostri propositi su qualcosa di più costruttivo?

Inutile perdere tempo e consumare energie su questioni trascurabili, molto meglio sarebbe conservarle per i problemi reali che richiedono tutta la nostra attenzione e la nostra sollecitudine.

Resta aggiornato sui Programmi Gayatri 

Print Friendly, PDF & Email

Autore natyan

natyan, presidente dell’Università Popolare Olistica di Monza denominata Studio Gayatri, un’associazione culturale no-profit operativa dal 1995. Appassionato di Filosofie Orientali, fin dal 1984, ha acquisito alla fonte, in India, in Thailandia e in Myanmar, con più di trenta viaggi, le sue conoscenze relative ai percorsi interiori teorici e pratici. Consulente Filosofico e Insegnante delle più svariate discipline meditative d’oriente, con adattamento alla cultura comunicativa occidentale.