Home Campania Comune di Napoli Incontro fra de Magistris e comitato ‘Magnammece o’ pesone’

Incontro fra de Magistris e comitato ‘Magnammece o’ pesone’

587
Luigi de Magistris


Download PDF

Temi dell’emergenza abitativa

Riceviamo e pubblichiamo.

Nella giornata di oggi il Sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, assieme agli Assessori e Dirigenti impegnati, a vario titolo, sui temi della Casa, ha incontrato una rappresentanza del movimento per il diritto all’abitare ‘Magnammece o’ pesone’.

I principali temi posti, tutti all’interno della questione del diritto all’abitare, sono stati i seguenti:
chiara indicazione circa l’applicazione della “residenza di prossimità” anche a quanti vivono in condizione di emergenza abitativa per garantire il diritto ad usufruire del diritto ad indicare il proprio medico curante e l’iscrizione regolare dei figli ad una scuola pubblica;
il destino del bando relativo all’albergaggio sociale;
l’attuazione della Delibera 1018/2014 riguardante, fra l’altro, la sistemazione di una serie di edifici riconosciuti come alloggi;
i tempi di conclusione dei lavori su via Settembrini;
l’individuazione di una serie di edifici come utili per ospitare persone o nuclei famigliari senza una dimora.

Le risposte sui singoli punti fornite dall’Amministrazione sono state le seguenti:
grazie ad una recente Legge approvata dal Parlamento è ora possibile affrontare tutte le casistiche che, fino ad ora, impedivano una estensione della “residenza di prossimità” ad un numeroso gruppo di cittadini napoletani. In tempi brevi verranno emanate le disposizione applicative, fermo restando che nei prossimi giorni si darà luogo ad un approfondimento sui casi più complessi;
il bando sull’albergaggio sociale, che stanzia circa 300mila euro per retribuire quanti – soggetti pubblici o privati – destinano immobili per far fronte all’emergenza abitativa, verrà riproposto modificandone alcune modalità considerato che non sono state raccolte partecipazioni alla gara;
la Delibera 1018/2014, che riconosce i seguenti immobili ad uso abitativo: via Cupa SantaCroce, 17; via Stadera 124, 130; via A. Poerio, 6; via Salvator Rosa, 195; via Cupa delle vedove; viale dello Zodiaco, 10; via Cupa Principe, 34; Rampe Brancaccio, ex Annona; via Tertulliano, 1; via Monte San Gabriele, ex Virgilio I; via Plinio, 11; ex Motel AGIP, sarà finanziata con uno stanziamento di circa 300mila € necessari per mettere in sicurezza i relativi edifici. I sopralluoghi per verificare gli interventi necessari sono già iniziati e saranno conclusi a breve. I fondi saranno prelevati dai proventi del condono edilizio;
sui tempi di conclusione dei lavori di sistemazione dell’immobile di Via Settembrini, edificio da destinare all’emergenza abitativa, verrà fatto nei prossimi giorni un sopralluogo congiunto sul cantiere.

Su questi ed altri punti si è convenuto, su proposta del Sindaco, l’organizzazione di un tavolo di confronto con cadenza settimanale.

Al termine dell’incontro è stata data una prima informazione relativamente all’istituzione dell’Agenzia Sociale per la Casa, struttura prevista dal PON Metro per la quale sono stanziati circa 3,5milioni di euro.

Print Friendly, PDF & Email