Home Sport F1: Alonso torna Matador e infilza tutti in Spagna

F1: Alonso torna Matador e infilza tutti in Spagna

2656
Raikkonen, l'ex che completa un podio dominato dal Rosso Ferrari con Domenicali fra Alonso e Massa
Raikkonen, l'ex che completa un podio dominato dal Rosso Ferrari con Domenicali fra Alonso e Massa


Download PDF
Fernando Alonso vince il Gp di Spagna davanti a Raikkonen e a un ottimo Massa. Red Bull quarta e staccatissima con Vettel. Mondiale apertissimo.

Alonso ha dominato la gara
Alonso ha dominato la gara

Chi ben comincia è a metà dell’opera; è quello che deve aver pensato Alonso dopo aver compiuto il primo giro di gara. E’ stata quella la chiave del successo Ferrari in un fine settimana preparato alla perfezione. Il campione spagnolo dopo la “solita” qualifica tribolata ha sfoderato tutta la sua grinta da matador, compiendo uno spettacolare doppio sorpasso all’esterno della terza curva su Raikkonen e Hamilton. Da lì in poi la differenza su Rosberg e Vettel che gli erano davanti, l’hanno fatta la strategia del muretto Ferrari e la maggior gentilezza sulle gomme rispetto a Mercedes e Red Bull.

Mercedes regina in qualifica ma poi…
La Mercedes si è dimostrata ancora una volta la regina del sabato con la prima fila tutta d’argento e Rosberg in Pole. Purtroppo per il team tedesco la gara è stata un vero incubo con Hamilton che da secondo scivolava man mano più indietro fino a finire addirittura fuori dalla zona punti, mentre il suo compagno Rosberg, dopo aver tenuto la testa della corsa per i primi giri, diventa una sorta di “chicane mobile” e viene saltato in successione da Alonso, Vettel e Massa. Terminerà sesto.

Toro infilzato
Dopo il dominio in Bahrain, la Red Bull fa un passo indietro e deve accontentarsi del quarto e quinto posto con Vettel e Webber, con due gare completamente differenti. Il campione del mondo è stato al solito aggressivo a inizio gara quando alla partenza ha passato Hamilton, poi è riuscito solo a passare Rosberg in crisi di gomme ma alla lunga non è riuscito a tenere il ritmo delle Ferrari, mentre Webber, dopo la solita partenza al rallentatore dalla settima piazza, è cresciuto fino al quinto posto finale.

Raikkonen passista; Massa: rimonta di carattere
Chi invece ha rappresentato la minaccia più grande per la Ferrari è stato “l’uomo nero” Kimi Raikkonen. Il finnico ha corso con una strategia diversa dagli altri, compiendo una sosta in meno, confermando che la Lotus è gentile con le gomme ma nulla ha potuto contro Alonso, più determinato che mai, mentre è riuscito a mettersi dietro Massa. Il pilota brasiliano va a podio per la prima volta quest’anno e lo fa con una gara d’attacco. Partito non dopo la penalizzazione di tre posti per aver ostacolato Webber in qualifica, Felipe ha fatto un primo giro ottimo, nel quale ha recuperato tre posizioni. La sua rimonta è poi proseguita a suon di sorpassi e grazie all’ottima strategia della Ferrari che l’ha richiamato ai box nei momenti migliori, facendogli recuperare posizioni prima su Raikkonen e poi su Vettel. Un terzo posto prezioso per lui e per la squadra in ottica Mondiale Costruttori.

McLaren ancora in affanno, Di Resta e Ricciardo sugli scudi.
A punti terminano Di Resta, Button, Perez e Ricciardo. Di Resta conferma che la Force India è macchina concreta e veloce, mentre continua il momento no della McLaren che anche su una pista tradizionalmente “amica” non fa meglio di nono e decimo con Button consistente nella sua rimonta dopo una qualifica difficile. Atro arrivo a punti per l’australiano Ricciardo con la sua Toro Rosso, decisamente a suo agio su questa pista, mentre è notte fonda per la Williams, vincitrice lo scorso anno con Maldonado, solo quattordicesimo al traguardo.

In classifica mondiale comanda ancora Vettel, ma il suo margine su Raikkonen si assottiglia mentre Alonso compie un gran balzo in avanti, così come la Ferrari che scavalca la Lotus al secondo posto dei costruttori mettendo la Red Bull nel mirino.

Prossimo appuntamento per la F1 sul tortuoso e affascinante circuito di Monte Carlo fra due settimane. Partire davanti sarà fondamentale, riusciranno la Ferrari e Alonso a spuntarla ancora?

Nunzio Iervolino

ORDINE D’ARRIVO          CLASSIFICA PILOTI          CLASSIFICA SQUADRE

Print Friendly, PDF & Email
Nunzio Iervolino

Autore Nunzio Iervolino

Classe '84 da San Giuseppe Vesuviano...innamorato della vita e di tutto ciò che abbia un motore e delle ruote... Le quattro ruote sono sempre state un affare di famiglia e sembra che le mie prime "sgommate" risalgano ai tempi del pancione materno ma di queste non si hanno prova se non la testimonianza della "vittima" (mamma, se non ci fosse bisognerebbe inventarla), mentre la scintilla che ha fatto entrare le due ruote nel mio cuore è stata il vedere una Kawasaki Ninja buttarsi in piega in uno spazio strettissimo sulla Costiera Amalfitana. Da li è stato un continuo inseguimento alle mia passioni, culminato con l'acquisto di un Kart e qualche anno dopo della mia prima moto (dopo aver tirato il collo a quelle di amici). Evidentemente la cosa non deve essere andata giù a qualche automobilista che una sera dello scorso Aprile ha fatto strike mandandomi K.O. senza neanche fermarsi per soccorrermi, Adesso, col cuore infranto e senza motori sfogo la mia rabbia e la mia passione scrivendo qui...abbiate pietà di un povero ex centauro!!!