Etichette energetiche: impariamo a leggerle per risparmiare su luce e gas

Etichette energetiche: impariamo a leggerle per risparmiare su luce e gas

1404
ComparaSemplice


Download PDF

Determinante scegliere gli elettrodomestici in base alla classe energetica. Importante valutare le offerte dei fornitori di energia grazie ai comparatori online

I consumi generati dagli elettrodomestici incidono sulle bollette di casa per circa l’80%.
A darne conferma è l’Adiconsum che sottolinea l’importanza di imparare a riconoscere l’etichetta energetica degli elettrodomestici per risparmiare sui costi dell’energia.

Prima di acquistare un elettrodomestico è quindi importante comparare i prodotti grazie alla lettura delle nuove etichette energetiche europee, scegliendo di portare a casa i prodotti che consentono di consumare di meno e quindi di risparmiare in bolletta.

Le tre classi energetiche degli elettrodomestici
Sono tre le classi che identificano i prodotti a più basso consumo come si evince dalla lettera dell’etichetta energetica.
I prodotti a basso consumo sono quelli caratterizzati dalle sigle A+, A++ e A+++, che rappresentano il top.
Per fare un esempio concreto in fatto di risparmio un elettrodomestico A++ consuma fino al 50% in meno di uno appartenente alla classe A.

Le etichette energetiche, inoltre, sono state arricchite da nuovi pittogrammi, ovvero icone esplicative, che consentono di ottenere maggiori e immediate informazioni sulle caratteristiche e sulla performance dei prodotti.

Entro la fine del 2019 in arrivo le nuove etichette energetiche

Entro la fine del 2019, in base al nuovo regolamento approvato dal Parlamento europeo, verranno eliminati i simboli “+” a favore di una scala più semplice che va da A a G, dove la lettera A indica la classe energetica più efficiente, con relativi bassi consumi, mentre la lettera G considera gli elettrodomestici meno efficienti con i consumi più elevati.

La nuova etichetta, inoltre, sarà dotata del QR Code abbinato a tutta una serie di app mobile, utili per permettere ai consumatori di eseguire il calcolo diretto del risparmio energetico dei prodotti che intendono acquistare.
L’etichetta inoltre sarà accompagnata dall’icona “smart”, abbinata agli elettrodomestici più moderni.

Risparmio sinonimo di confronto: determinante farsi aiutare dai comparatori online

A fronte di bollette energetiche troppo esose può risultare conveniente cambiare il fornitore di energia elettrica e gas, scegliendo sul mercato libero quello che offre le tariffe più basse ed il servizio più adeguato in perfetta linea con le esigenze.
Per evitare il singolo ed accurato controllo delle offerte proposte dai fornitori, che porterebbe via una marea di tempo, vale la pena utilizzare un comparatore online, che confronta tutte le proposte presenti sul mercato proponendo un ventaglio di offerte fra le quali scegliere la più conveniente.

Procedere con la ricerca è facile e immediato.
Visita il sito e, in pochi click, puoi ottenere tutta una serie di proposte di contratto.

Risparmiare in bolletta grazie ai comportamenti virtuosi

Risparmiare energia in casa è possibile soprattutto se si sceglie di adottare quotidianamente tutta una serie di comportamenti virtuosi.
Si tratta di semplici gesti che possono pero incidere in maniera significativa sul consumo di energia elettrica e sui relativi costi in bolletta.

Può sembrare banale ma è importante ad esempio ricordarsi sempre di spegnere completamente il televisore e gli altri apparecchi, in fase di non utilizzo.
Anche se messi in modalità stand-by gli elettrodomestici continuano a consumare elettricità.
Seguendo attentamente tutta una serie di accorgimenti è possibile addirittura ridurre sino al 90% la spesa mensile di elettricità e gas.

Print Friendly, PDF & Email