‘Corti al Molino’, rassegna cinematografica in Molise

‘Corti al Molino’, rassegna cinematografica in Molise

315
0
'Luigi e Vincenzo'
'Luigi e Vincenzo' di Giuseppe Bucci
Download PDF

Matronato della Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee di Napoli a ‘Corti al Molino’, rassegna cinematografica sul cortometraggio indipendente

Riceviamo e pubblichiamo dall’Ufficio Stampa del Museo MADRE.

La Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee ha varato nel 2013 un programma di patrocinio, denominato Matronato, volto al riconoscimento e alla promozione di progetti – senza scopo di lucro e aventi sede in una delle seguenti regioni italiane: Campania, Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Sardegna – che, per il loro valore e qualità culturale, stimolino la coesione sociale, la ricerca scientifica e umanistica, il dialogo fra diverse discipline, il supporto alla produzione e alla mediazione artistica quali fonte e stimolo di progresso collettivo.

Il Matronato è stato concesso alla prima edizione di ‘Corti al Molino’, rassegna cinematografica interamente dedicata al cortometraggio indipendente, a cura di Giancarlo Giacci e Daniela Ricci, che si terrà venerdì 18 e sabato 19 agosto 2017, alle ore 21:00, nelle sale dell’Asilo di Montenero Valcocchiara (IS), via Nostra Signora Lourdes, e domenica 20 agosto 2017, alle ore 20.00, negli spazi all’aperto del MoMu-Molino Museo, Montenero Valcocchiara (IS), via Santa Teresa.

La rassegna, promossa da Intesa Sanpaolo nell’ambito del progetto “PerFiducia”, è organizzata dal MoMu-Molino Museo e ha ricevuto il patrocinio della Regione Molise, del Comune e della Pro Loco di Montenero Valcocchiara, e del Comune di Castel di Sangro (AQ).

Il cortometraggio, per sua natura breve ed essenziale, offre al pubblico l’opportunità di misurarsi con, e confrontare fra loro, universi tematici e visioni differenti.

Venerdì 18 e sabato 19 agosto alle ore 21:00 negli spazi dell’Asilo di Montenero Valcocchiara (IS), la rassegna affronta:
il tema della violenza con ‘Piccole cose di valore non commensurabile’ di Paolo Genovese e Luca Miniero, 1999, e ‘Tiger Boy’ di Gabriele Mainetti, 2012;
il tema della solitudine con ‘Io Donna’ di Pino Quartullo, 2013, e ‘La giornata di un uomo qualunque’ di Peppe Sollazzo, 2007;
quello dell’immigrazione con ‘La colpa’ di Francesco Prisco (2012);
della vecchiaia con ‘Ogni giorno’ di Francesco Felli, 2008;
della diversità con ‘Omero bello di nonna’ di Marco Chiarini, 2010, ‘Cuore di clown’ di Paolo Zucca, 2010, e ‘Stella’ di Gabriele Salvatores, 2011.

Si prosegue con le proiezioni de ‘La Pagella’ di Alessandro Celli, 2009, ‘Luigi e Vincenzo’ di Giuseppe Bucci, 2016, ‘Il Premio’ di Ermanno Olmi, 2009, e ‘L’altra metà’ di Pippo Mezzapesa, 2010.

Domenica 20 agosto alle ore 20:00 al MoMu-Molino Museo, il pubblico avrà l’occasione di assistere alla proiezione di ‘Musei Senesi’, 1999, di Mario Franco e ‘Come eravamo’ di Alberto Boniaminio e ‘Fabrizio Fiorino’, 2001.

Nel corso della tre giorni di proiezioni, sarà presentato il bando per partecipare alla seconda edizione di Corti al Molino in programma nel 2018: un’occasione per selezionare i tre cortometraggi che saranno presentati il prossimo anno.

Ingresso gratuito
Per prenotazioni
tel: +39 347-0824165
e-mail: d_ricci@info@molinomuseo.it
sito web: www.molinomuseo.it

'Tiger Boy' di Gabriele Mainetti
‘Tiger Boy’ di Gabriele Mainetti