Home Territorio Abruzzo Blubar Festival 2018, serata d’autore con Nada e Gino Paoli

Blubar Festival 2018, serata d’autore con Nada e Gino Paoli

395

Continua l’evento a Francavilla al Mare (CH) con tante novità

Riceviamo e pubblichiamo.

Prosegue la 15esima edizione del Blubar Festival, a Francavilla al Mare (CH), dopo il doppio concerto di Maurizio Vandelli e Shel Shapiro, il rock di Willie Nile e Piero Pelù, lo ska degli Statuto e il romanticismo degli Stadio. Per la quarta serata della rassegna, il 31 luglio, saliranno sul palco Nada e Gino Paoli. Appuntamento, come sempre, in Piazza Sant’Alfonso.

Nada porterà sul palco del Blubar i suoi maggiori successi, dopo essere stata recentemente impegnata nel progetto del film ‘Untiled’ del regista Michael Glawogger come voce narrante della versione italiana. L’interprete di ‘Ma che freddo fa’ e ‘Amore disperato’ si esibirà insieme al chitarrista Andrea Mucciarelli, in un live acustico solo chitarra e voce, ripercorrendo le più belle canzoni del suo repertorio musicale.

Poliedrica artista del panorama musicale italiano, Nada Malanima debutta al Festival di Sanremo 1969 con ‘Ma che freddo fa’, che diventa subito un tormentone in Italia, Spagna, Giappone e altri paesi. Da lì parte per la giovanissima cantante una carriera artistica invidiabile: collabora con Antonello Venditti, Riccardo Cocciante, Claudio Baglioni, Adriano Celentano e Mauro Pagani.

Nel 2009, in seguito al tragico terremoto che ha colpito L’Aquila, prende parte al concerto benefico Amiche per l’Abruzzo aprendo la diretta radio nazionale. Per l’occasione si esibisce con una band di eccezione, formata da Carmen Consoli al basso, Marina Rei alla batteria e Paola Turci alla chitarra, che l’hanno accompagnata nell’esecuzione della sua celebre ‘Ma che freddo fa’.

Tra i suoi ultimi lavori discografici c’è ‘L’amore devi seguirlo’, uscito nel 2016, scritto e prodotto da lei; il singolo di lancio del disco è ‘La canzone dell’amore’, brano scritto con un gruppo di ragazzi disabili fiorentini durante i laboratori “The Dreamers” promossi da Cesvot.

Sempre nel 2016 la sua canzone ‘Senza un perché’ viene inserita nella quarta puntata della prima stagione di ‘The Young Pope’, serie tv diretta da Paolo Sorrentino. La risonanza mediatica della serie è tale da far entrare il brano nella classifica dei brani rock più venduti di iTunes.

A marzo 2017 Nada vince l’importante Premio Amnesty Italia grazie alla canzone ‘Ballata triste’ contro il femminicidio. Sempre l’anno scorso esce il nuovo disco del Nada Trio ‘La Posa’, nato dalla collaborazione con Fausto Mesolella e Ferruccio Spinetti, rispettivamente chitarrista e contrabbassista degli Avion Travel, che oltre ai brani di Nada e all’inedito ‘La Posa’ contiene un omaggio a Piero Ciampi con ‘Sul porto di Livorno’ e a Gianmaria Testa con ‘Dentro la tasca di un qualunque mattino’.

Nei mesi di maggio e giugno 2018 è in studio per la registrazione del suo nuovo cd di inediti la cui uscita è prevista per l’inverno 2018/2019 mentre a luglio la sua canzone ‘Ballata Triste’ apre l’album ‘Voci per la libertà’ vincitore della Targa Tenco 2018 per il miglior album collettivo a progetto.

Gino Paoli, invece, proporrà una performance molto suggestiva: non hanno confini gli orizzonti musicali del cantautore friulano-genovese che, perennemente in cerca di nuovi stimoli e mai stanco di sperimentare, prosegue la sua avventura live con tanti concerti, legando sempre più la sua musica all’universo jazz.

L’estate 2018 lo vede impegnato anche con il nuovo spettacolo ‘Paoli canta Paoli’ in cui è sul palco con tre grandi del jazz italiano: Rita Marcotulli, pianoforte, Alfredo Golino, batteria, e Ares Tavolazzi, contrabbasso. Questi tre musicisti, uniti sotto il nome di Tri(o)Kàla, affiancano Gino in un percorso incentrato sulla sua intramontabile produzione, a cominciare dai grandi successi come ‘Sapore di sale’, ‘Senza fine’ e ‘Quattro amici’.

Gran finale, il 1° agosto, con la Blues Brothers Band. È bene precisare che non si tratta di una cover band, bensì del gruppo originale che appare nel leggendario film ‘The Blues Brothers’ del 1980 accanto a Dan Aykroyd e John Belushi. Da quando si è riorganizzata nel 1988, la Blues Brothers Band “Original” si è esibita trionfalmente in luoghi internazionali grandi e piccoli, suonando nella maggior parte dei festival jazz e blues di tutta Europa come la Fiera di Nimes, in Francia, il North Sea Jazz Festival nei Paesi Bassi, il Pistoia Blues Festival e il Montreux Jazz Festival in Svizzera, davanti a ben 60.000 persone.

Sul palco Steve “The Colonel” Cropper – guitar, “Blue” Lou Marini – sax, Leon “The Lion” Pendarvis – keyboards, “Smokin'” John Tropea – guitar, Lee “Funkytime” Finkelstein – drums, Stu Woods – bass, Larry “Trombonius Maximus” Farrell – trombone, Steve “Catfish” Howard – trumpet, Bobby “Sweet Soul” Harden – vocal, Rob “The Honeytripper” Paparozzi – lead vocals, harmonica, Tommy “Pipes” McDonnell – lead vocals. A Francavilla faranno vivere una notte magica a suon di blues, gospel e soul. Il concerto sarà aperto da Vincenzo Icastico, chitarrista rhythm’ n blues e docente di musica.

Info costi dei biglietti

I concerti inizieranno alle 21:30. Presenterà il direttore artistico Maurizio Malabruzzi. Inoltre ogni giorno, a partire dalle 17:00, nella vicina piazza Adriatico ci sarà il “Blubar Village”: fiera del vinile, area food e musica live. Dopo mezzanotte scatteranno le jam session.

Gino Paoli

Print Friendly, PDF & Email