Home Territorio ‘Arte reclusa – L’espressione negata’

‘Arte reclusa – L’espressione negata’

1325
'Arte reclusa. L'espressione negata'


Download PDF

Mostra dal 3 al 15 maggio al PAN

Riceviamo e pubblichiamo.

La SIFPP, Società Italiana Psichiatria Penitenziaria e Forense, nell’ambito della manifestazione internazionale del Maggio dei Monumenti 2017 e in collaborazione con il Comune di Napoli – Assessorato alla Cultura e al Turismo – organizza la Mostra ‘Arte reclusa  L’espressione negata’ presso la Sala Foyer del PAN Palazzo delle Arti di Napoli, via dei Mille, 60, nel periodo compreso tra il 3 e il 15 maggio 2017.

Alla Mostra hanno dato il patrocinio il Ministero della Giustizia – PRAP Campania, l’Accademia di Belle Arti di Napoli, il Dipartimento di Salute Mentale ASL Na1 e la Fondazione Morra.

Lo scopo della Mostra è quello di esporre opere e manufatti realizzati nell’ambito delle attività trattamentali e riabilitative delle strutture di reclusione, sia carcerarie che psichiatriche, in cui emerga una connessione tra espressione creativa e salute mentale.
E realizzare una temporanea e perturbante evasione delle opere e dei loro sconosciuti autori.

Esiste una zona definita grigia ma in realtà carica di colore, luogo, non linea retta, che delimita il confine antinomico – influenzato dalla reclusione – tra il disagio e la salute mentale, tra la norma e il suo contrario, tra utopia e realtà, e che è caratterizzata dalla possibilità che viene concessa all’Espressione di raccontarsi.

Espressione intesa come comunicazione oggettiva di una esperienza individuale, ma anche come frase, azione o parola che possa tradurre il pensiero o il sentimento. O ancora come aprirsi, spiegarsi, ed infine rappresentare se stessi.

Le opere selezionate sono state scelte da una commissione composta da Adolfo Ferraro, Psichiatra, Aurora Spinosa, Storica dell’Arte, Lello Esposito, Artista, Adolfo Fattori, Sociologo, Rossana Calvano, Psichiatra, e Amalia Fanelli, Coordinatrice, e sono state visionate negli istituti penitenziari di Napoli – Poggioreale, Napoli – Secondigliano, l’istituto di pena femminile di Pozzuoli, i centri diurni di riabilitazione psichiatrica del Dipartimento di Salute Mentale della ASL Na 1 Centro.

Nell’ambito della Mostra, nei giorni 4 e 11 maggio, si terranno due giornate di approfondimento seminariali con docenti ed operatori.

4 maggio 2017
‘Vasi comunicanti’
Recludere ed Escludere
Sala PAN – dalle ore 10:00 alle ore 13:30
Giuseppe Martone – Provveditore Regionale Campania Ministero della Giustizia
Lucia Castellano – Dirigente Generale Esecuzione Penale Esterna Dipartimento Giustizia Minorile e di Comunità.
Domenico Ciruzzi – Avvocato Presidente Fondazione Premio Napoli
Giuseppe Ferraro – Filosofo
Fedele Maurano – Direttore Dipartimento di Salute Mentale ASL Na1
Giuseppe Gaeta – Direttore Accademia Belle Arti di Napoli
Adriana Tocco – Garante per i diritti dei detenuti Regione Campania
Giuseppe Morra – Direttore Museo Hermann Nitsch

11 maggio 2017
‘Paysage grotesque’
Artisti loro malgrado
Sala PAN – dalle ore 10:00 alle ore 13:30
Aurora Spinosa – Storica dell’Arte – Arteterapeuta
Lello Esposito – Artista
Rossana Calvano – Psichiatra Uosm 30 Asl Na1 Responsabile CDR Gulliver
Luisa Amatucci – Attrice
Adolfo Fattori – Sociologo Accademia Belle Arti Napoli
Enzo Moscato – Drammaturgo
Dario Aquilina – Psicologo Asl Na1 – Direttore Scuola Napoletana di Teatroarteterapia
Ignazio Senatore -Psichiatra Università Federico II – Critico cinematografico

Si prevede l’edizione del catalogo.

Orari:
dalle 9:30 alle 18:00 di tutti i giorni Sala Foyer Museo PAN – Napoli

Per informazioni:
sifppenitenziaria@virgilio.it
337 863302 – 333 4190342

Print Friendly, PDF & Email