Home Politica Arlem: mobilità e nuove macroregioni

Arlem: mobilità e nuove macroregioni

889


Download PDF

L’Assemblea regionale e locale euro-mediterranea, Arlem, in programma in questi giorni a Tangeri, Marocco, punta alla mobilità urbana sostenibile, al decentramento dei poteri e a nuove strategie macroregionali nel Mediterraneo. La sessione plenaria di Arlem sarà un momento fruttuoso di dialogo interculturale fra decine di sindaci e governatori di enti locali delle tre sponde del Mediterraneo, con il fine ultimo di consolidare la cooperazione su tematiche risolutive per il rilancio dell’economia e lo sviluppo. L’Arlem insisterà sul ruolo fondamentale di autorità locali e regionali per caldeggiare la mobilità urbana sostenibile. Un’analisi che sarà vagliata nella plenaria evidenzia che l’insufficienza di opportune infrastrutture nel comparto del trasporto urbano pesa sul 5% del prodotto interno lordo dei paesi del bacino del Mediterraneo. L’Arlem suggerirà una serie di azioni per far fronte ad una situazione così spinosa da poter diventare presto ”insostenibile”, nello specifico, la ripresa del processo di decentramento dei poteri verso le città ed il rafforzamento della cooperazione tra Nord e Sud per agevolare lo scambio di buone pratiche. L’Arlem si è prefissata un altro importante obiettivo: stabilire nuove strategie macroregionali nel Mediterraneo, un modello innovativo di cooperazione che ha già ampiamente provato tutto il suo potenziale nelle regioni del Baltico e del Danubio. Le autorità locali mediterranee chiederanno all’UE di intraprendere la predisposizione di altre due strategie, una per il Mediterraneo occidentale e l’altra per il Mediterraneo orientale, da lanciare ufficialmente entro i prossimi due anni. Queste due macroregioni andrebbero ad affiancarsi a quella adriatico-ionica, la cui convalida da parte dell’UE è prevista nel secondo semestre 2014.
L’Arlem, ormai valido supporto regionale dell’UE per il Mediterraneo, invita i governi della sponda Sud a concorrere nell’elaborazione di tali strategie, sensibilizzando la società civile. Il sostegno e la partecipazione attiva delle autorità locali consentiranno, infatti, di rispondere agli ideali sociali delle popolazioni e di rafforzare la democrazia in un periodo di così grandi tumulti e trasformazioni nei paesi della primavera araba.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Autore Lorenza Iuliano

Lorenza Iuliano, vicedirettore ExPartibus, giornalista pubblicista, linguista, politologa, web master, esperta di comunicazione e SEO.