Home Cronaca Team di professionisti cunesi pronto a stupire il mondo della moda

Team di professionisti cunesi pronto a stupire il mondo della moda

1547
Nenella Ferrato


Download PDF

Stile e creatività italiana ancora una volta oltre oceano

Il 9 luglio nella splendida cornice del Castello Rosso di Costigliole di Saluzzo si terrà dalle ore 10.00 uno shooting fotografico di presentazione per la nuova collezione di abiti di Bruna Couture che vedrà coinvolti professionisti affermati in diversi campi: l’acconciatrice Nenella Ferrato, il fotografo Emiliano Sciandra e la gioielleria Boite d’Or. L’indossatrice sarà l’affascinante modella Arianna Viale, Miss Rocchetta 2014, truccata da Vane Montiel del centro estetico Tulip CentertulipcenterLe foto del servizio appariranno su una prestigiosa rivista di moda americana oltre che su una italiana altrettanto autorevole.

Gli accordi sono ancora in corso, per ora gli artisti coinvolti non si sbottonano oltre. Dopo una serie di successi consolidati grazie ad impegni promozionali significativi in location principesche, ora la possibilità di affacciarsi sul panorama internazionale.

Ad accumunare i protagonisti ci sono passione, originalità, creatività, cura del dettaglio oltre che esperienza più che ventennale nel loro lavoro.

Ma non solo. La loro forza è l’attenzione al cliente con cui AriannaVialeinstaurare un rapporto di amicizia e fiducia che possa rinsaldarsi nel tempo.

Proviamo a conoscere meglio i protagonisti di quest’avventura partendo da Nenella Ferrato, stimata titolare di Acconciature Nenella a Saluzzo, via Savigliano 8, che si concentrerà appunto sulle pettinature della modella con cui ha già lavorato in un servizio fotografico l’anno scorso. La fantasia e l’estrosità di Nenella emergono nei raccolti semplici ma raffinati, freschi ed eleganti, con lavorazioni a macramè sulle lunghe chiome e trecce, l’ultima tendenza del momento.

A lei chiediamo come è nata l’idea del progetto. La sua collaborazione con Bruna Besso Pianetto, con cui è si è instaurato anche un profondo rapporto personale, è NenellaFerratoscaturita dalla reciproca ammirazione professionale. Una prima sfilata di successo nell’aprile 2014 a La Gargotta del Pellico di Saluzzo ha rafforzato la loro sintonia lavorativa. Le pettinature scelte in quell’occasione da Nenella, il cui motto è “non è solo questione di mani, ma di cervello e cuore”, hanno valorizzato ancor di più gli splendidi capi di Bruna Couture.

AcconciatureNenellaAttraverso le sue acconciature, Nenella punta infatti a far sognare proponendo ai suoi clienti trattamenti qualificati con il solo uso di prodotti Italiani, Eco Bio, tinture a base di oli essenziali per pelli sensibili, trattamenti curativi con fanghi e acqua termale di Giunone. Entusiasmo, curiosità, amore per il suo lavoro l’hanno sempre spinta a ricercare nuove tecniche specializzandosi soprattutto sulla colorazione. Perfezionista qual è, Nenella studia attentamente l’armocromia, la personalità e i lineamenti del cliente per creare una perfetta sinergia di colore, luci e volumi che accentuano un particolare del volto e le ombre che nascondono eventuali imperfezioni. I tagli e le acconciature che propone raccontano uno stile nuovo, fantasioso, raffinato, semplicemente suggestivo perché sa bene che ogni persona è unica ed esclusiva con il proprio stile.

BrunaCouturePassiamo ora a Bruna Besso Pianetto, titolare della Bruna Couture, che fornirà, per il servizio, gli abiti che con talento e dedizione crea nella sua sartoria di Verzuolo. Specializzata nel confezionamento di capi per ogni occasione, unici quanto a materiali, taglio ed inserti, Bruna è alla continua ricerca di elementi innovativi. I suoi abiti da sposa si contraddistinguono per l’utilizzo di taffetà, organza in seta, pizzo e note di colore per la donna che vuole differenziarsi, restando sempre elegante e raffinata. Bruna arricchisce i suoi abiti anche con gioielli Swarovski, cuciti singolarmente ed intercambiabili con pelle, pizzo, tessuto, cerniere e zip, seguendo il gusto del cliente che acquista così “’due capi’, uno elegante e prezioso e uno sportivo semplicemente alternando le parti con semplici cerniere zip”. Racconta che l’ultimo anno è stato molto impegnativo e fitto di eventi; tante sfilate in luoghi importanti e ricchi di storia e fascino. “Sono stata invitata a sfilare all’11 Club Room, locale ricco di fascino nel cuore di Milano e, a distanza di sole 3 settimane, sono stata di nuovo chiamata per un importante evento che si svolgerà tra pochi giorni a Milano, dove si vedranno di nuovo sfilare i miei capi indossati da splendide modelle”. Aggiunge di aver coinvolto in questa nuova sfida in primis Nenella, proprio perché avevano già collaborato in modo proficuo, e quindi gli altri confidando sulla loro indiscussa professionalità.

BoitedorBoite d’Or vestirà di preziosi gioielli la modella durante lo shooting. Il team garantisce dal 1976 ai suoi clienti prodotti all’avanguardia, di alta qualità, con estrema trasparenza sulle caratteristiche tecniche. Si tratta di una ditta familiare nata dalla passione per i gioielli della psicologa Vilma Arnaudo che, con il suo entusiasmo, ha contagiato il marito Dario Prandoni, diventato poi gemmologo. Ora li affiancano i figli: Alberto, gemmologo GIA (Gemmological Institute of America), cura la parte produttiva e creativa; Silvia, laureata in Economia all’Università Bocconi di Milano che coordina l’amministrazione e l’organizzazione aziendale. Boite d’Or vanta oggi tre diversi negozi a Cuneo, Limone Piemonte e Alba. La produzione propria dei gioielli nei laboratori aziendali permette di seguire personalmente ogni fase di lavorazione per garantire, a chi lo desideri, creazioni su misura anche riutilizzando materiali smontati da vecchi gioielli per crearne di moderni. Le creazioni di Boite d’Or sono originali ed eleganti, classiche e a volte anche stravaganti: “Siamo sempre alla ricerca di nuovi oggetti fashion con prezzi accessibili, ma che siano particolari e difficili da trovare; accessori di tendenza, che possano stupire chi li riceverà”.

EmilianoSciandraInfine, il fotografo cunese Emiliano Sciandra, che racconta di essersi accostato all’arte, alla fotografia e alla pittura, grazie alla madre che ama dipingere. Inizia ad interessarsi di fotografia negli anni ’90 dedicandosi prima a quella naturalistica, poi a quella di ritratto ed alimentare e sostituendo, nel corso degli anni, il negativo con il digitale. Le sue foto pur trasmettendo emozioni, hanno uno stile semplice e naturale. Partecipa a gare di livello nazionale e cerca sempre di mostrare nei suoi scatti la profondità e la suggestione al di là dell’ambiente fotografato che può sembrare, a volte frivolo e leggero. “Penso che l’amore che metto nel mio lavoro si possa leggere nelle mie immagini. Per realizzare fotografie significative, bisogna stabilire un rapporto tra il fotografo, il soggetto e l’impostazione dell’immagine in sé. Ed io sono pronto a mettermi in gioco”.

Insomma, ci sono tutti gli ingredienti per un evento di altissimo livello vista la qualità dei soggetti coinvolti. Ancora una volta la creatività e il gusto italiano sono destinati a travalicare i confini nazionali per diventare modello di stile anche oltre oceano.

Print Friendly, PDF & Email
Lorenza Iuliano

Autore Lorenza Iuliano

Lorenza Iuliano, vicedirettore ExPartibus, giornalista pubblicista, linguista, politologa, web master, esperta di comunicazione e SEO.