Home Territorio ‘Sottosopra’ a ‘Segreti d’Autore’

‘Sottosopra’ a ‘Segreti d’Autore’

398
Gea Martire


Download PDF

Gea Martire in scena il 13 agosto al Palazzo Coppola di Valle a Sessa Cilento (SA)

Riceviamo e pubblichiamo.

A volte il mondo smette di girare e s’inceppa, inciampa, finisce sottosopra.

Può accadere allora che il ribaltamento sia tale da sovvertire l’ordine naturale: l’universo intero si capovolge e i Santi si ritrovano sulla Terra con l’obiettivo di ripulire il cervello degli esseri umani sempre più ottenebrato dalla passione per il cibo e per il denaro.

Una missione completamente fallita, poiché sono loro nel marzo 2020, a inizio dell’era pandemica in Italia, a umanizzarsi, incattivirsi, diventare avidi e prepotenti.

È questo, in rapida sintesi, il plot narrativo di ‘Sottosopra’, di e con Gea Martire, lo spettacolo in programma sabato 13 agosto al Palazzo Coppola di Valle a Sessa Cilento (SA), nell’ambito di ‘Segreti d’Autore’, il Festival ideato da Ruggero Cappuccio e diretto da Nadia Baldi.

A fare da filo conduttore è un diario, quello di Antonietta Formisano, donna del popolo napoletano, che getta nuova luce sugli avvenimenti di quel periodo, sulla rivoluzione planetaria e sugli assurdi eventi che ne scaturirono.

Un prezioso e raro documento, che ha il dono dell’immediatezza e dell’autenticità. Scritto in lingua napoletana, per spingere la parola verso la musica e sfidare la musica, quella composta ed eseguita dal vivo da Valerio Virzo, a farsi parola. La regia è di Stefano Amatucci.

L’ingresso è gratuito, ma su prenotazione e fino ad esaurimento posti, come avviene per tutti gli appuntamenti di ‘Segreti d’Autore’, Festival riconosciuto dal Ministero della Cultura e finanziato dalla Regione Campania, con Sessa Cilento comune capofila della manifestazione e la collaborazione della Provincia di Salerno.

La prenotazione va effettuata all’indirizzo comunicazione@festivalsegretidautore.it.

Si riceverà una mail di conferma che dovrà essere esibita, in forma cartacea o tramite cellulare, al personale del Festival

Print Friendly, PDF & Email