Home Territorio Muri Antichi-Studio Senese Cesport: 10-9

Muri Antichi-Studio Senese Cesport: 10-9

709
Studio Senese Cesport


Download PDF

La Studio Senese Cesport lotta ma non basta, i Muri Antichi sfruttano il fattore campo e vincono per 10-9

Riceviamo e pubblichiamo.

Disco rosso per la Studio Senese Cesport, che oggi, 17 marzo, torna da Catania con una sconfitta: nell’impianto di Nesima i Muri Antichi vincono contro i partenopei per 10-9 riaprendo la corsa salvezza, che vede sei squadre nel giro di cinque punti.

Che fosse una trasferta difficile era da preventivare, ciononostante i gialloblù tengono testa all’avversario per quasi tutta la partita, per poi spegnersi nel finale a causa della stanchezza dovuta al viaggio e alla rosa corta e ad alcune controverse decisioni arbitrali che consentono ai padroni di casa di portarsi sul più tre a due minuti dalla fine; a nulla è servito il tentativo di rimonta nel finale, i tre punti vanno ai locali che escono momentaneamente dalla zona playout, portandosi a meno due dal terzetto composto da Cesport, Vis Nova e Arechi, e a più due sul decimo posto occupato dal Bari.

Sono gli ospiti a portarsi per primi in avanti con un gol di Di Carluccio, tuttavia i Muri, trascinati dal proprio capitano Scebba, ribaltano la situazione e conservano a fine quarto il gol di vantaggio dopo il pareggio momentaneo di Di Costanzo.

La seconda frazione termina con un parziale di 3-3 con la squadra di casa che tenta l’allungo ma Miskovic per due volte e Tartaro tengono vive le speranze della Cesport.
A parti invertite i gialloblù prima vanno sul meno due, poi si chiudono in difesa e riescono a pareggiare i conti ancora con Tartaro in superiorità numerica e poi con Ruocco.

Negli ultimi otto minuti decisivi la Cesport accusa la stanchezza, ed i numerosi fischi della coppia arbitrale contro Di Costanzo e compagni permettono ai Muri di raggiungere il massimo vantaggio di tre reti; Vitullo e Miskovic rendono meno pesante il passivo.

Nonostante la sconfitta la squadra allenata da Fabrizio Rossi torna a Napoli a testa alta, consapevole che le prossime quattro partite vedranno i gialloblù fronteggiare le prime quattro della classe, che richiedono il massimo impegno da parte di tutti per strappare qualche punto e non rimanere immischiati nelle retrovie della classifica.

La Studio Senese Cesport tornerà in acqua sabato 24 marzo alla Scandone contro il Latina Pallanuoto.

(3-2, 3-3, 1-2, 3-2)
Famila Muri Antichi: Ruggieri, Fellner 1, Nicolosi, Zovko, Leonardi, Aiello, Scebba 3, Belfiore, Castagna 2, Paratore 2, Impellizzeri, Reina 1, Calarco 1. All. Puliafito.
Studio Senese Cesport: Turiello, Vitullo 1, Anello, Di Carluccio 1, Miskovic 3, Tartaro 2, Ruocco 1, Femiano, Di Costanzo 1, D’antonio, Incoglia. All. Rossi.
Arbitri: Cirillo e Paoletti.
Superiorità numeriche: Muri Antichi 3/12, Cesport 4/10.
Note: uscito per limite di falli Tartaro (C) nel terzo tempo. Espulso Fellner (M) per gioco violento nel primo tempo.

Print Friendly, PDF & Email