Home Sport MotoGP: E’ Marquez il nuovo mostro di Laguna Seca

MotoGP: E’ Marquez il nuovo mostro di Laguna Seca

1469
Il podio della MotoGP con Marquez tra Bradl e Rossi
Il podio della MotoGP con Marquez tra Bradl e Rossi


Download PDF
Marc Marquez vince al debutto sul difficile tracciato californiano davanti a Bradl e Rossi e allunga in testa al mondiale. Pedrosa batte Lorenzo nella gara degli acciaccati.

Chi fermerà Marc Marquez? Non è il titolo di un film, ma rischia di diventare la classica domanda da un milione di dollari. Il talento spagnolo vince sui saliscendi di Laguna Seca pur essendo alla sua prima apparizione sulla pista famosa per il suo “cavatappi”, uno spettacolare cambio di direzione in picchiata, in passato teatro di battaglie memorabili per la vittoria. Favorito dalle precarie condizioni di Pedrosa e Lorenzo, Marquez ha dovuto vedersela con Bradl e Rossi, mentre i suoi rivali hanno badato soprattutto a terminare la corsa senza ulteriori incidenti che ne potessero compromettere l’integrità fisica ed anche la situazione in classifica. Prima della gara, si è tenuto un minuto di silenzio in memoria di Andrea Antonelli, pilota del Mondiale Supersport, morto durante il GP di Mosca disputatosi nella mattinata.

Bradl precede il gruppo della MotoGP dopo la partenza
Bradl precede il gruppo della MotoGP dopo la partenza

Partenza: Bradl sfrutta la Pole, Valentino brucia Marquez.
Autore della prima pole position della sua carriera in MotoGP, Stefan Bradl non si fa sorprendere e allo spegnimento dei semafori scatta come una molla mentre Marquez ha un’indecisione e si fa passare da Rossi, autore di un ottimo scatto che lo porta dal quarto al secondo posto in casella. Dietro di loro Lorenzo precede Bautista, Pedrosa e Crutchlow; seguono le Ducati di Dovizioso e Hayden.

Ieri e Oggi: Marquez infila Rossi come lo stesso Valentino fece con Stoner al "cavatappi"
Ieri e Oggi: Marquez infila Rossi come lo stesso Valentino fece con Stoner al “cavatappi”

Bautista su Lorenzo, Marquez emula Valentino e lo passa al “cavatappi”.
All’inizio del secondo giro, Lorenzo va lungo alla prima staccata e si fa passare da Bautista, mentre davanti Bradl prende un leggero vantaggio su Rossi che comincia a preoccuparsi di Marquez. Al quarto giro il giovane spagnolo fa un sorpasso “alla Valentino” e passa lo stesso Rossi infilandolo oltre il cordolo del “cavatappi”, proprio come fece il “Dottore” nel 2008 contro Casey Stoner. Davanti Bradl aumenta il suo vantaggio sugli inseguitori mentre alle spalle di Rossi comincia a rinvenire Bautista. Lorenzo e Pedrosa tengono.

Lorenzo cede a Pedrosa, Bradl non può nulla contro Marquez.
All’inizio del dodicesimo passaggio Daniel Pedrosa scavalca Lorenzo con una bella staccata dopo il traguardo mentre davanti Marquez è ormai attaccato a Bradl e ne studia le traiettorie, così come Bautista è addosso a Rossi. In testa alla gara il sorpasso è ormai nell’aria e la cosa accade puntuale durante il diciannovesimo giro, alla frenata per l’ultima curva, dove Marquez infila Bradl entrando deciso e non ammettendo repliche. Nei giri successivi il tedesco perde terreno mentre Rossi e Bautista sono vicinissimi e Pedrosa gira forte mentre Lorenzo va in souplesse davanti a Crutchlow.

Rossi si congratula con Marquez per la vittoria ed il sorpasso che gli ha fatto al "cavatappi"
Rossi si congratula con Marquez per la vittoria ed il sorpasso che gli ha fatto al “cavatappi”

Marquez vince e allunga; buon podio per Bradl e Rossi. Pedrosa e Lorenzo limitano i danni.
Il finale di gara non riserva sorprese, con Marquez che va a vincere davanti a Bradl (primo podio in MotoGP per lui) e Rossi che riesce a tener duro su un Bautista mai domo. Pedrosa precede Lorenzo sul traguardo ed entrambi prendono punti buoni per il mondiale. Sorpresa fra le CRT, dove Espargaro cade e lascia a Barbera la prima vittoria di categoria.
In classifica mondiale Marquez allunga su Pedrosa e Lorenzo, mentre Valentino scavalca Crutchlow in quarta posizione.

Dopo Laguna Seca, il mondiale MotoGP va in vacanza adesso fino al 18 Agosto, quando si correrà a Indianapolis. Il periodo tornerà utile soprattutto a Pedrosa e Lorenzo per recuperare dai rispettivi infortuni, mentre la Yamaha dovrà lavorare su nuove soluzioni che possano permettere ai propri piloti di lottare alla pari con le Honda, altrimenti…chi fermerà Marc Marquez?

Nunzio Iervolino.

ORDINE D’ARRIVO          CLASSIFICA MONDIALE

Print Friendly, PDF & Email
Nunzio Iervolino

Autore Nunzio Iervolino

Classe '84 da San Giuseppe Vesuviano...innamorato della vita e di tutto ciò che abbia un motore e delle ruote... Le quattro ruote sono sempre state un affare di famiglia e sembra che le mie prime "sgommate" risalgano ai tempi del pancione materno ma di queste non si hanno prova se non la testimonianza della "vittima" (mamma, se non ci fosse bisognerebbe inventarla), mentre la scintilla che ha fatto entrare le due ruote nel mio cuore è stata il vedere una Kawasaki Ninja buttarsi in piega in uno spazio strettissimo sulla Costiera Amalfitana. Da li è stato un continuo inseguimento alle mia passioni, culminato con l'acquisto di un Kart e qualche anno dopo della mia prima moto (dopo aver tirato il collo a quelle di amici). Evidentemente la cosa non deve essere andata giù a qualche automobilista che una sera dello scorso Aprile ha fatto strike mandandomi K.O. senza neanche fermarsi per soccorrermi, Adesso, col cuore infranto e senza motori sfogo la mia rabbia e la mia passione scrivendo qui...abbiate pietà di un povero ex centauro!!!