Home Territorio La Cesport Italia fa visita all’Anzio Waterpolis

La Cesport Italia fa visita all’Anzio Waterpolis

208
Cesport Italia


Download PDF

Il 30 novembre ultima trasferta dell’anno per la squadra partenopea

Riceviamo e pubblichiamo.

La Cesport Italia si appresta ad affrontare l’ultima trasferta dell’anno in casa di una delle squadre più forti del campionato, l’Anzio Waterpolis.

Fischio d’inizio sabato 30 novembre ore 18:0 per la terza giornata di campionato tra le due squadre, in lotta per obiettivi diversi in questa stagione: da una parte l’Anzio, formazione strutturata per vincere con diversi giocatori di categoria superiore, dall’altra la Cesport ancora a caccia del primo successo stagionale, con un punto conquistato nelle due precedenti uscite.

Di certo la compagine partenopea non partirà coi favori del pronostico ma le prime due prestazioni, di contro, hanno lasciato in eredità alla squadra parecchie certezze sul proprio valore, che verrà fuori sicuramente quanto prima; il calendario non è stato clemente con la Cesport, ma come dice mister Calvino, le partite vanno prima giocate, poi si tireranno le somme.

In quest’ottica i gialloblù scenderanno in acqua con la consapevolezza di non aver nulla da perdere, con lo scopo di perfezionare i meccanismi e provare, perché no, a fare uno sgambetto ai più quotati avversari. Il pareggio con l’Arechi nei secondi finali brucia ancora ma la Cesport è pronta a guardare oltre.

L’Anzio giocherà con il coltello tra i denti per rimanere in scia del Pescara capolista: i nerazzurri viaggiano al secondo posto assieme al Catania a quattro punti, e proprio a Catania sono riusciti a strappare un punto contro un’altra delle favorite per il salto di categoria. Con una rosa completa in tutti i reparti ed un allenatore esperto come Mirarchi, il sette di Anzio non ha nulla da invidiare a nessuno, vedremo in acqua se riuscirà a dare un seguito all’eccellente lavoro fatto dalla società in fase di mercato.

Il match tra Anzio Waterpolis e Cesport Italia sarà diretto dai signori Alessandro Cavallini di Genova e Fabio Brasiliano di Camogli, mentre il delegato FIN sarà Gianni Taormina di Civitavecchia.

Print Friendly, PDF & Email