Home Lombardia Regione Lombardia Commissione Bilancio Lombardia approva Assestamento ’18 e Rendiconto ’17

Commissione Bilancio Lombardia approva Assestamento ’18 e Rendiconto ’17

427
Silvia Sardone


Download PDF

Voto finale in Aula nella sessione di bilancio già prevista per il 30 e 31 luglio

Riceviamo e pubblichiamo dall’Ufficio Stampa del Consiglio Regionale della Lombardia.

Via libera a maggioranza in Commissione Bilancio, presieduta da Silvia Sardone, Forza Italia, alla manovra di assestamento al bilancio di previsione per il triennio 2018-2020, prima manovra finanziaria della nuova legislatura, approvata con i voti favorevoli dei gruppi di maggioranza, astenuto il gruppo M5Stelle, contrari PD e Lombardi Civici Europeisti.
Tra gli aspetti più significativi della manovra, si segnalano la volontà di mantenere inalterata la pressione fiscale; il contenimento delle spese di funzionamento, tra cui viene evidenziata la riduzione del 50% delle spese di comunicazione, con riallocazione dei risparmi ottenuti su interventi per l’integrazione scolastica degli studenti disabili per 6 milioni di euro; il rilancio della spesa di investimento prevedendo investimenti aggiuntivi sul triennio pari a 127 milioni; la necessità di completare il processo di retrocessione nel bilancio regionale delle risorse regionali gestite da Finlombarda.

Vengono inoltre incrementate le risorse destinate a interventi in materia di edilizia scolastica e gli stanziamenti destinati ai grandi eventi sportivi a carattere nazionale e internazionale, tra cui la promozione dei Giochi Olimpici del 2026. Altri incrementi riguardano le risorse destinate a interventi per la riqualificazione energetica e il risanamento ambientale del sistema Aler.

Sul tema delle infrastrutture e dei trasporti, vengono garantite e adeguate le risorse necessarie al mantenimento dei servizi di trasporto pubblico locale e garantite quelle necessarie per la realizzazione della Cassanese bis: l’assestamento 2018 recepisce inoltre anche le previsioni di spesa per gli anni 2021 e 2022 pari a 15 milioni e 750 mila euro destinate al potenziamento della SP14 Rivoltana, comprensivo della prosecuzione in Milano tramite la Paullese bis tra l’aeroporto di Linate e l’Idroscalo.

Infine, per quanto concerne le politiche agricole, sono previste maggiori risorse correnti nel biennio 2019-2020 per interventi a favore degli allevamenti avicoli interessati dall’infezione dell’influenza aviaria.

Via libera, infine, questa mattina, 18 luglio, in Commissione a diversi emendamenti proposti dai gruppi di maggioranza e minoranza.

Ha sottolineato la Presidente Silvia Sardone:

Voglio sottolineare come il lavoro di confronto tra maggioranza e opposizione in Commissione sia stato particolarmente positivo e costruttivo e ci ha portato all’approvazione di alcuni emendamenti significativi e condivisi tra cui il finanziamento dello studio di fattibilità per il prolungamento della linea metropolitana M3 fino a Paderno Dugnano, l’incremento del fondo regionale di prevenzione del fenomeno dell’usura e dell’estorsione e l’incremento del fondo per il recupero e il riutilizzo per finalità sociali o istituzionali dei beni confiscati alla criminalità, lo stanziamento di nuovi incentivi a sostegno degli interventi per la sostituzione di caldaie a gasolio, l’estensione al 2019 del contributo regionale vigente per la demolizione dei veicoli inquinanti.

Per finanziare gli investimenti, Regione Lombardia potrà ricorrere per il 2018 ad un ulteriore indebitamento di 25 milioni di euro, mentre l’indebitamento autorizzato per il 2019 è pari a 65,5 milioni di euro e a 69,9 milioni di euro nel 2020.

Rendiconto generale 2017
La Commissione Bilancio questa mattina ha approvato a maggioranza anche il Rendiconto generale dell’esercizio finanziario regionale del 2017, che registra un miglioramento del risultato di gestione pari a circa 615 milioni di euro; il disavanzo al 31 dicembre 2017 è infatti quantificato in circa 1.015 milioni rispetto ai 1.630 milioni della gestione 2016.
Il disavanzo accertato a rendiconto non è un disavanzo dovuto a squilibri strutturali di entrata rispetto alla spesa, ma è dovuto alla realizzazione degli investimenti senza contrarre debito grazie alle consistenti liquidità di cassa e all’elevata capacità di indebitamento.
Gli investimenti attivati nel corso dell’esercizio 2017 ammontano complessivamente a 913 milioni di euro, ai quali si aggiungono circa 1 miliardo di investimenti imputati al triennio 2018/2020.
Come evidenziato nella relazione tecnica, la gestione 2017 si è caratterizzata per il pieno rispetto del pareggio di bilancio; la riduzione dell’indebitamento; la consistente liquidità di cassa che ha permesso di evitare la contrazione di nuovo debito e di effettuare il pagamento dei fornitori in tempi inferiori ai termini di scadenza della fattura pari a una media di 14 giorni di anticipo.

Le maggiori entrate hanno contribuito, unitamente ai risparmi di spesa, alla riduzione del disavanzo permettendo anche l’attribuzione di spazi di equilibrio ai Comuni lombardi per 40 milioni di euro. La capacità di accertamento è stata del 98%, la capacità di spesa è stata invece del 96%.

I provvedimenti finanziari del Rendiconto 2017 e dell’Assestamento 2018 andranno in Aula per la votazione finale nella sessione di bilancio già programmata dal Presidente del Consiglio regionale Alessandro Fermi per lunedì 30 e martedì 31 luglio.

Print Friendly, PDF & Email